Cerca nel sito
Vienna
Vienna
Vedere all'aperto:
Vienna è famosa per i suoi numerosi spazi verdi tra cui lo Stadtpark, che offre ai suoi visitatori una bella distesa di giardini all'inglese ed un laghetto; deliziosi anche il Donaupark e il parco del Belvedere. Chi visita Vienna non può rinunciare alla classica passeggiata tra i viali del Prater, il bellissimo parco della città situato su un'isola formata dal Danubio e dal suo canale che comprende 250 attrazioni, molte delle quali piuttosto antiche e introvabili nei più moderni parchi di attrazioni. Adorato dai più piccoli per le giostre e le attrazioni presenti all'interno, il Prater offre occasioni di svago anche per gli adulti grazie a concerti e spettacoli e ed ad un animato ippodromo. Prima di andar via è d'obbligo un giro sulla grande Ruota Panoramica, la famosa Riesenard, esistente dal 1897, ma quasi interamente ricostruita dopo l'incendio del 1945.
Musei:
Vienna ha più di 100 musei che ospitano collezioni importanti e di rilevanza mondiale nei suoi meravigliosi palazzi storici, come il Museo di Belle Arti, vicino alla Hofburg, costruito nel 1891 per ospitare le vaste collezioni della casa imperiale, nella cui Pinacoteca si trovano capolavori della storia dell'arte occidentale fra cui la "Madonna del Prato" di Raffaello, "l'Arte del Dipingere" di Vermeer, i quadri delle Infanti di Velazquez e vari capolavori di Rubens, Rembrandt, Dürer, Tiziano e del Tintoretto. Di fronte al Museo di Belle Arti si trova il Museo di Storia Naturale dove si possono vedere insetti, scheletri di animali oltre alle pietre preziose e ai minerali. All'interno del MuseumsQuartier si trova il Leopold Museum dove sono esposti centinaia di capolavori d'arte moderna austriaca collezionati da Rudolf Leopold, appassionato esperto d'arte oltre ad una sala tutta dedicata a Gustav Klimt. Oltre all'arte c'è spazio anche per altre discipline e, nel 19 distretto, da non perdere il Museo dedicato al padre della psicoanalisi, Freud, dove il grande genio visse e lavorò dal 1891 al 1938, anno della sua emigrazione.L'interno è conservato con i suoi mobili e l'arredamento originale, sono presenti una selezione delle antichità di cui Freud era proprietario e delle copie firmate di alcune delle prime edizioni dei suoi lavori. All'esterno del museo c'è l'antica residenza di Freud con la biblioteca, un negozio di souvenir e una sala di lettura e mostre. Nel cuore della città, si trova anche la residenza del grande compositore austriaco Mozart, si tratta proprio del luogo dove compose alcune delle sue opere più famose, tra cui Le nozze di Figaro. Dal 2006, in occasione del 250º anniversario della nascita del musicista, la Casa di Mozart è aperta al pubblico come museo ed offre visite guidate.
Monumenti:
Il glorioso passato imperiale ha fatto di Vienna una città ricca di imponenti e bellissimi edifici storici che meritano di essere visitati. La Vienna delle Chiese offre uno splendido capolavoro di arte gotica nella Cattedrale di Santo Stefano, l'anima storica e religiosa della città, con le sue guglie che svettano alte nel cielo e accolgono al loro interno le viscere dei protagonisti della casa regnante e offrono una veduta incomparabile della città e del tetto della cattedrale, composto da migliaia di tegole colorate di ceramica. Altri due luoghi di culto, sono la Karlskirche, la chiesa capolavoro dell'arte barocca e la Votivskirche, altra chiesa votiva, sulla quale troneggia una torre alta oltre 130 metri dalla quale si può godere uno splendido paesaggio sulla città. Altre due interessanti chiese sono quella di San Michele, dove visitare le catacombe, e la Chiesa dei Cappuccini dove ammirare le urne di circa 100 discendenti della famiglia Asburgo. La maggior parte dei monumenti di Vienna sono legati alla dinastia imperiale degli Asburgo che regnarono in Austria per molti secoli e la cui esponente più famosa fu senza dubbio la principessa Sisi, che in realtà faceva parte di un'altra famiglia reale ma che sposò appunto un Asburgo.
Quartieri:
La città è suddivisa in 23 distretti e, le zone più antiche e centrali si trovano attorno quello che viene chiamato il Ringstrasse, la strada principale di Vienna. Il quartiere Freihaus è il fiore della creatività: qui giovani designer e artisti esibiscono e vendono le loro opere.Nel complesso culturale del quartiere Museum, ampi musei d'arte si affiancano a boutique, club e bar alla moda.Non lontano da Stephansplatz (Piazza S. Stefano, il cuore di Vienna) è possibile imbattersi in zone alla moda con i negozi, caffè e delicatessen più ricercati. - Il Museums Quartier (Quartiere Museo) è uno dei dieci centri culturali più grandi del mondo, con una gamma di offerte unica. Si possono visitare la collezione di dipinti di Schiele ed opere di celebri pittori austriaci del periodo moderno, come Klimt, Kokoschka e Gerstl, il Museo d'Arte Moderna (Mumok), il Museo del Tabacco, il Centro Architettura.
Palazzi:
Per rivivere il sogno di Sissi bisogna addentrarsi tra i castelli della capitale, come il Castello di Schönbrunn, residenza estiva della famiglia imperiale situato a Hietzing, nella periferia ovest di Vienna, caratterizzato da architetture barocche, dal grande sfarzo negli arredi e dal grande parco con all'interno dei labirinti dichiarati, dal 1996, Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Al giorno d'oggi sono visitabili solo 45 stanze delle 1440 stanze e, arredate con gusto, rispecchiano le personalità dei vari imperatori che le hanno abitate. Nel palazzo si possono ammirare una bellissima collezione di carrozze e la Sala degli Specchi, là dove Mozart a soli 6 anni, fece il suo primo concerto. Lungo la Ring Strasse, il viale che racchiude il cuore della città con gli edifici simbolo del potere, si trova il Parlamento dell'Austria, costruito tra il 1874 e il 1883, caratterizzato da un'impressionante architettura che ricalca quella di un tempio greco, in onore all'antica Grecia, simbolo della democrazia.
Articoli correlati:


Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100