Cerca nel sito
Venezia gondole in laguna
Courtesy of © Dan Briški/Shutterstock
VENEZIA
A Venezia le feste pubbliche sono state sempre numerose e complesse: le feste principali erano quelle che ricordavano eventi storici della Serenissima e quelle religiose. Entrambe si svolgevano con la partecipazione unanime del popolo e degli onnipresenti stranieri e avevano lo scopo di dimostrare l'unità dello stato e rinsaldare i sentimenti patriottici e religiosi. La Repubblica sapeva bene come organizzare la memoria storica e collettiva dei suoi cittadini, tutte le feste avevano la funzione di aggregare le masse attorno ai simboli della città. Assieme alla feste di commemorazione storica e a quelle religiose si svolgevano, e in parte si svolgono ancora, feste costituite da competizioni di forza e coraggio che avevano lo scopo di tenere in vita lo spirito combattivo: le regate, le lotte dei pugni, le forze d'Ercole, le giostre con i cavalli, le finte battaglie navali. Molte di questa feste non si celebrano più ma i veneziani, nel loro piccolo, le rispettano e le riconoscono essendo oramai entrate a far parte dell'inconscio collettivo. E non dimentichiamo il Carnevale, la più famosa delle feste, una strabiliante miscela dal sapore sacro e profano. Gli studi di antropologia sul Carnevale spiegano che tra l'Epifania e la Quaresima il mondo si capovolgeva: il figlio mancava di rispetto al padre, ci si scambiava di sesso, non era più vietato farsi beffa dei potenti. Trasgredire la legge significava, tuttavia, celebrarla. Tutti gli usi e i comportamenti del Carnevale non facevano altro che confermare l'ordine dell'universo. Violare una sola volta la legge, durante la festa comandata, equivaleva a riconoscere la sua signoria su tutto il resto dell'anno. La maschere più comuni erano Arlecchino, Brighella Pantalone o semplicemente un mantello nero, il tabarro, e sul viso, la classica maschera nera, la bauta, dietro la quale i patrizi e le dame si mescolavano al popolo e si davano alla pazza gioia. I giorni più intensi erano il giovedì grasso e il martedì grasso.
Articoli correlati:


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati