Cerca nel sito
Tolosa Ponte sul fiume
© Shutterstock
Tolosa
Vedere all'aperto:
In primavera niente è meglio di una passeggiata nel centro storico di Tolosa. Lungo la Garonna e il Canal du Midi, dichiarato patrimonio culturale dell'UNESCO, con una piacevole sosta in uno dei caffè che aprono le loro terrazze sulle piazze. Da non perdere anche i chiosci della musica del Grand Rond e i giardini: Jardin Royal e Jardin des Plantes, collegati da passerelle fiorite. Bellissimo il Ponte del Jardin Japonais a Compans-Caffareli, davvero romantico soprattutto con la fioritura della famosa violetta di Tolosa. Ovunque, l'atmosfera è conviviale, con una familiarità tipica delle persone del sud.
Musei:
I musei tolosani regalano intensi momenti a tutti coloro che sono animati dalla gioia di conoscere. Spesso ospitate in splendidi edifici, le collezioni presentate mostrano diverse sfaccettature della Storia. La Storia vera: degli uomini, delle arti, delle cultureIl must di Tolosa è La Cité de l'Espace, un planetario che chiamre planetario è riduttivo. Con due sale spettacoli all'avanguardia dal punto di vista tecnologico per suoni ed immagini: Cinema IMAX, schermo gigante e occhiali per la visione tridimensionale, e Planetario con schermo emisferico a 360° e simulatore astronomico. Sembrerà di essere davvero nello Spazio Blu! E ancora Les Augustins con pitture e sculture dall'inizio del Medioevo fino ai primi anni del XX secolo, il Museum con circa due milioni e mezzo di opere su 3000 metri quadrati di sale espositive, Les Abattoirs gli ex acelli di Tolosa, gli Orti del Museo alla Maourine nel quartiere Borderouge, Il Museo Saint-Raymond nell'ex collegio Saint-Raymond del XVI secolo, La Fondazione Bemberg nel rinascimentale Hôtel d'Assézat, Il Museo Paul Dupuy con la sua collezione di arti grafiche e decorative dal Medioevo al 1939 e il Centre de l'Affiche de la Carte Postale et de l'Art Graphique, Il Museo Georges Labit nel villino moresco del collezionista tolosano vicino al Canal du Midi, La Galerie du Château d'Eau nell'ex castello d'acqua del 1823 che alimentava le fontane della città, Il Museo di Strumenti Medici degli Ospedali di Tolosa e il Museo di Storia della Medicina, Il Museo des Compagnons du Tour de France, il Museo dipartimentale della Resistenza e della Deportazione e il Museo du Vieux-Toulouse - Hôtel Dumay.
Monumenti:
Tra i monumenti da non perdere visitando Tolosa la Chiesa degli Agostiniani, il Convento dei Giacobini di architettura gotica meridionale, Pont-Neuf e il Capitole, sede del municipio, con le sale storiche magnificamente decorate e l'immensa Piazza del Cmapidoglio che sfoggia una croce occitana. Nell'ambito del Cammino di Santiago di Compostela invece la Basilica Saint-Sernin, gioiello dell'arte romanica dei secoli XI e XII, sepoltura di santo Saturnin, primo vescovo di Tolosa nel terzo secolo, e l'Hôtel-Dieu Saint-Jacques. E ancora la Galleria del Château d'eau, il museo des Abattoirs o il Bazacle, luogo espositivo permanente ai bordi della Garonna.
Articoli correlati:


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati