Cerca nel sito
Monte Gariglione foresta di faggi
Wikimedia Commons
Sila Piccola
La cucina presenta aspetti pastorali e contadini, ma riflette usanze e consuetudini di culture diverse: ad esempio prende dagli Spagnoli l’uso delle patate e delle melanzane, dai Romani i legumi, dai Bizantini quello delle spezie, dagli Angioini quello di alcune salse piccanti, dagli Arabi quello del peperoncino rosso piccante e dalla frutta secca. I prodotti simboli della tavola silana vanno dall’olio d’oliva prodotto ancora come molti anni fa, ai formaggi e i salumi prodotti dalla tipica vacca podolica e dalla carne pregiata del suino nero, per finire con il fungo porcino e la vasta varietà di altri funghi che arricchiscono la tavola. I piatti silani sono molto gustosi: ecco la tipica minestra con cavoli patate e fagioli, le patate “impacchiuse”, la succulenta “tiella” fatta di pasta condita con patate, zucchine, pancetta, formaggio e pomodoro, i dolci che risalgono alle tradizione greca come la “Pitta ‘mpigliata”, i mostaccioli e i turdilli. Soppressata, salsiccia, capocollo e pancetta sono prodotti con il marchio DOP, cosi come il caciocavallo.
Articoli correlati:


Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati