Cerca nel sito
Lago di Cecita
Wikimedia Commons
Sila Grande
Ortaggi, legumi, patate, accompagnati a funghi, olive ed immancabile peperoncino, saltati in padella, con olio d'oliva calabrese mantecato talvolta con mollica sbriciolata e formaggio pecorino, rappresentavano le delizie delle genti della Sila. Questi semplici piatti di verdura di una volta, accompagnati con carni ovine, bovine e suine, sono trapassati nel menù tradizionale delle montagne silane. Piatti che si accompagnano ad un buon pane, ottimo vino e salutare acqua. La saporita patata è un altro componente primario della cucina di questo territorio, preparata in una molteplicità di modi e accoppiata ad un gran numero di verdure, ortaggi e carni. La macellazione del maiale nelle contrade presilane continua ad essere una vera e propria sagra, che ha conservato immutata la sua ritualità. Le bianche carni del tipico suino “nero calabrese” si preparano in vari modi: sminuzzate per farne salsicce, mantecate a soffritto, consumate ad arista, arrostite, esaltate nei fegatelli ma anche sotto forma di soppressate, capicolli, salsicce, pancetta, lardo, prosciutti.
Articoli correlati:


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati