Cerca nel sito
Pompei
Vedere all'aperto:
Pompei è un vero e proprio museo archeologico all'aperto: famosa in tutto il mondo per i resti della città devastata dall'eruzione del Vesuvio risalente al 79 d.C., il punto di maggiore interesse turistico è l'area archeologica della città antica. Per maggiori informazioni, visitare il sito internet http://www.pompeiisites.org/Sezione.jsp?idSezione=210&idSezioneRif=205 L'ingresso agli scavi archeologici è garantito dalle 8:30 alle 15:30, con chiusura alle 17:00 (1 novembre-31 marzo) e dalle 8:30 alle 18:00, con uscita alle 19:30 (1 aprile-31 ottobre). L'area è chiusa nei seguenti giorni: 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre. La zona è ricca di elementi interessanti e degni di nota, ma fra tutti consigliamo di visitare il Foro, il Lupanare, la Casa del Fauno, l'Anfiteatro e la Villa dei Misteri.
Musei:
Museo Vesuviano "Giovan Battista Alfano" Via Colle San Bartolomeo 10, Pompei (NA) TEL.: +39 081 850 72 55 FAX: +39 081 863 2401 orario: 8:00-14:00 (chiuso giorni festivi) Museo Gracco Via Diomede 8, Pompei (NA) tel.: 081 861 3784 http://www.museogracco.it/ Museo del Santuario della Madonna di Pompei Piazza Bartolo Longo, 1 80045 Pompei (NA) tel.: (+39) 081 8577111 info@santuariodipompei.it www.santuario.it Ospitato presso i locali del piano interrato, fu istituito nel 1900 e custodisce principalmente ex-voto del Santuario, tra cui argenti, ori, arazzi e ceramiche.
Monumenti:
Oltre agli scavi archeologici, è tappa obbligata il Santuario della Madonna di Pompei, tra le chiese più importanti della religione cattolica; eretto nel tardo Ottocento, i suoi interni sono impreziositi da ricchi marmi ed ori
Palazzi:
Degli edifici presenti nel Foro rimangono solo rovine, ma è possibile intuirne le dimensioni nonché la funzione: si tratta molto probabilmente di palazzi destinati ai magistrati ed allo svolgimento delle funzioni amministrative. Dell'edificio ad est, probabilmente dei duoviri, le più alte cariche della città aventi potere di giurisdizione, rimangono una pavimentazione in signino, mentre l'edificio di mezzo, avente una forma caratteristica, era un archivio amministrativo. Infine, l'ambiente ad ovest, il più ampio ed elegante, possiede al suo interno un pavimento di marmo ed è probabile che si trattasse della Curia.
Articoli correlati:


Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100