Cerca nel sito
    Pantelleria
    Tra le più affascinanti del Mediterraneo, Pantelleria con i suoi 83 km di estensione è l'isola più grande tra le circumsiciliane e si aggiudica uno dei primi posti per essere una delle meta predilette dai turisti grazie ai suoi mille volti, per le sue spiagge incantevoli e per le sue realtà più inaspettate legate all'entroterra selvaggio ed incontaminato. L'isola offre ai propri visitatori diverse escursioni per ammirare il variegato panorama e andare alla scoperta delle ricchezze paesaggistiche; inevitabile scorgere la presenza del maestoso picco della Montagna Grande che, con i suoi 836 metri di altezza, è il punto più elevato dell'isola, circondato da 24 coni craterici detti Cuddiole. Nel corso della storia la sua posizione geografica l'ha resa una zona particolarmente interessante in quanto, dalla vetta della Montagna Grande, era possibile controllare ogni spostamento marittimo relativo alle tratte con l'Africa e l' Europa. Gli Arabi durante la colonizzazione dell'isola attribuirono un gran valore alla Montagna Grande identificandola come la Montagna Sacra dove recarsi per avvicinarsi ad Allah e denominandola "Sciaghibir" per indicare qualcosa di eccezionalmente maestoso. Aggirandosi per le zone interne si è protagonisti di scenari unici del tutto singolari rispetto alle altre isole del Mediterraneo; gli appassionati della natura potranno lasciarsi sorprendere dagli incredibili boschi della Montagna Grande caratterizzati dalla presenza di ben 600 diverse specie botaniche di pini, querce ed altri esemplari come il Limonium Cosyrese, l' Helichrysum Errerae e la Mattiola Incana che raggiungono anche oltre i sei metri di altezza in cima alla montagna. La vegetazione alle pendici della Montagna Grande, è composto in gran parte da Pino Marittimo, chiamato i dialetto "Zappinu" occupa una superficie di 850 ettari, presente in gran quantità è anche il Pino d'Aleppo, chiamato in dialetto pantesco "Deda". L'isola è la destinazione ideale per gli amanti delle profondità marine dove poter praticare immersioni e snorkelling lasciandosi incantare dalla brillantezza dei fondali marini ricchi di posidonie, coralli e popolati da aragoste, murene, gorgonie rosse e bianche ma, per gli appassionati di archeologia, è possibile anche interfacciarsi con reperti antichi, testimonianza della presenza di antiche popolazioni, come cocci di anfore. Pantelleria è un luogo di attrazione in ogni mese dell'anno grazie al suo clima tipicamente mediterraneo con estati calde ed inverni miti con una temperatura media che si aggira intorno ai 18 gradi, ciò consente di immergersi nelle pozze naturali e sorgenti termali di acqua bollente anche nei mesi invernali; la più famosa è lo specchio di Venere, un lago salato dove, secondo la mitologia, la dea greca della bellezza si specchiava per confrontare il suo fascino con quello di Psiche, sua rivale. Salendo per la costa, al nord si trova la zona di Punta Gadir dove si scorgono le Caldarelle, piccole vasche scavate nella roccia la cui acqua dolce, ricca di sali minerali, rinomate grandi proprietà terepeutiche che fin dall'antichità veniva utilizzata per curare reumatismi ed artrosi. Una delle zone indubbiamente più affascinanti è quella dell'arco dell'Elefante fortemente attrattiva per il suo promontorio a forma di elefante che si abbevera nelle acque marine. La bellezza della natura sembra non smettere mai di sorprendere, percorrendo gli 83 chilometri dell'isola non si potrà far a meno di visitare la Montagna Grande dall'alto dei suoi 836 metri di nera lava vucanica, proprio in quest'area potrete godere del panorama e visitare il parco naturale, il cuore verde dell'isola, l'unico parco in Europa in cui si trovano due particolari razze di uccelli: la Cinciarella Algerina ed il Beccamoschino.
    Articoli correlati:


    Seguici su:
    Altri luoghi da visitare
    Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100