Cerca nel sito
Monti Sibillini
Wikimedia Commons
Monti Sibillini
La vegetazione è prevalentemente caratterizzata da grandi boschi di roverella, da vaste faggete e infine, quando si superano i 1750 metri, da praterie d'altitudine, che ospitano specie rare come il giglio Chirocefalo del Marchesonimartagone, la viola di Eugenia, il camedrio alpino e la stella alpina dell'Appennino. Dal punto di vista faunistico, invece, c’è da sottolineare la presenza del camoscio appenninico, del lupo, dell’orso, del cervo, del gatto selvatico e di numerosi quanto preziosi endemismi, come il famoso chirocefalo del Marchesoni, piccolo fillopode anostraco tipico del Lago di Pilato (1840 m), l'unico di origine naturale delle Marche.
Articoli correlati:


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati