Cerca nel sito
Scheda Mongolia
Courtesy of © Mongoliatourism.gov.mn
Mongolia
Ambasciata Italiana:
San Li Tun, 2 - Dong Er Jie, Beijing 100600 Tel. +861065322131/2/3;
Consolato Italiano:
Consolato onorario della Mongolia a Torino Via Vandalino 56/d, 10142 Torino Tel. 3386313447
Costo vita:
Il costo della vita è basso, data la povertà del paese.
Documenti:
Per andare in Mongolia è necessario avere il passaporto con validità residua di almeno sei mesi. Il visto è obbligatorio anche per il solo transito nel Paese. Per ottenere il visto ci si può rivolgere al Consolato onorario di Mongolia a Torino. Il costo del visto varia a seconda delle finalita' del viaggio, del numero degli ingressi richiesti e delle tasse amministrative applicate dalla Sede emittente.
Sanità:
La qualità del servizio sanitario in Mongolia è bassa, le strutture sanitarie sono poche e il personale poco preparato. Gli ospedali della capitale richiedono quasi sempre il pagamento immediato dei propri servizi. Il livello della sanita' è pessimo in provincia. E' fortemente consigliata un'assicurazione sanitaria onnicomprensiva, che copra le spese di trattamento, ricovero ed eventuale rimpatrio in Italia. Le malattie a trasmissione sessuale sono in crescita; sono stati anche segnalati casi di rabbia e di peste aviaria, inoltre sono presenti malattie infettive quali la peste, la meningite, la tubercolosi, l'epatite B.Sono vivamente consigliate, previo parere medico, le vaccinazioni contro epatite A e B e le vaccinazioni antidifterica, antitetanica e antipolio, contro il colera e la peste.
Sicurezza:
Il tasso di criminalità a Ulaan Baatar è in sensibile aumento anche nei confronti degli stranieri. L'aeroporto, i mercati, i magazzini di stato, i centri commerciali, i mezzi pubblici ed i luoghi frequentati dai turisti sono soggetti a scippatori. È consigliabile tenere i valori sotto custodia. Bisogna fare attenzione a prendere solo i taxi ufficiali, evitando quelli abusivi che sono in gran numero ad Ulaanbaatar. La Mongolia è un Paese con forte attività sismica, soprattutto nelle regioni occidentali. Nel corso della stagione invernale avvengono interruzioni alla fornitura di energie (elettrica e riscaldamento) e può mancare l'acqua calda in primavera/estate anche per lunghi periodi.
Articoli correlati:


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati