Cerca nel sito
Messico
Messico
Ambasciata Italiana:
Ambasciata d'Italia a Città del Messico Paseo de las Palmas 1994 Col. Lomas de Chapultepec 11000 México, D.F. Tel. 0052.55.55963655 Fax 0052.55.55962472 www.ambcittadelmessico.esteri.it E-mail: segreteria.messico@esteri.it
Ambasciata in Italia:
Ambasciata del Messico Via Lazzaro Spallanzani, 16 00161 Roma Tel. (0039) 0644.1151 Fax. (0039) 06440.3876 correo@emexitalia.it
Consolato Italiano:
Consolato Generale del Messico a Milano Via Cappuccini, 4 20122 Milano Tel. (0039) 02 76020541 02 76002310 02 76018051 Fax: (0039) 02 76021949 Mail: info@mexico.it Web: www.mexico.it
Costo vita:
Il rapporto qualità prezzo varia, in genere, a secondo delle città visitate. Mentre nelle zone interne i costi sono più bassi (circa 20 vitto e alloggio), spostandosi verso le coste raddoppiano e a volte si triplicano. Risulta, pertanto, conveniente acquistare pacchetti da tour operator in cui volo e soggiorno siano inclusi e rimangano da pagare solo le escursioni.
Documenti:
Per l'ingresso nel paese è necessario il Passaporto con validità residua di almeno sei mesi.
Sanità:
Poiché le strutture sanitarie pubbliche sono poco efficenti ed è necessario ricorrere eventualmente a prestazioni di cliniche private, si consiglia di stipulare, prima della partenza, un'assicurazione sanitaria che ricopra le spese mediche e quelle di un eventuale rimpatrio. A causa di un forte inquinamento atmosferico di Città Del Messico, da novembre a maggio, si verificano frequentemente infezioni di tipo respiratorio. Si consiglia, quindi, cautela a chi avesse problemi cardio-circolatori o di respirazione. Tanto sulla costa del Pacifico che su quella del Golfo esiste un modesto rischio malarico. Si sono verificati numerosi casi di "dengue" nelle zone costiere ma anche in prossimità di località turistiche della costa del Pacifico (in particolare nella zona di Acapulco). Esiste un rischio di colera nelle zone rurali del Paese, nella periferia della capitale e nelle maggiori aree urbane. Ancora più diffusa è la possibilità di contrarre infezioni come epatiti (A e B), ameba e salmonella, causate dal consumo di alimenti (in particolare frutta, verdura e frutti di mare). Evitare, quindi, di bere acqua del rubinetto, disinfettare frutta e verdura fresche e non mangiare cibi in vendita lungo le strade. Inoltre, previo parere medico, effettuare vaccinazioni per epatiti, salmonella e morbillo.
Sicurezza:
Poiché in Messico continua ad aumentare il fenomeno della delinquenza, si consiglia, durante la permanenza nel Paese, di non esibire oggetti di valore, evitare le zone isolate e i locali mal frequentati. Anche in aeroporto, a Città del Messico, si sono verificati scippi ai danni di turisti durante le operazioni di prelievo. In zona aeroportuale la polizia ha intensificato i controlli ed è stato attivato un numero telefonico a servizio del turista (55335533). Città del Messico, Chihuahua, Ciudad Juarez, aree turistiche come quelle di Cancún e di Acapulco e gli Stati di Tampico, Chiapas e Oxaca sono solo alcuni esempi di luoghi in cui si sono registrate aggressioni. Un aumento di assalti ed omicidi è dovuto anche al narco-traffico, in particolare, negli Stati di "Michoacán", "Baja California", "Guerrero", "Nuevo Leon", "Sinaloa", "Durango", "Colima", e "Taumalipas". Per visitare zone poco sicure, come siti archeologici o il deserto di Sonora, rivolgersi a guide affidabili.
Articoli correlati:


Seguici su:
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati