Cerca nel sito
 Matese
Thinkstock
Matese
L’estensione del massiccio calcareo del Matese supera i 1000 kmq ed è posizionata tra la Campania e il Molise: è un'imponente barriera che supera i 2050 m  con la vetta del monte Miletto, che offre sul versante settentrionale una larga conca carsica. La sua fama è attribuibile soprattutto all’allevamento e all’abbondante produzione del latte; ancora oggi la pastorizia è ritenuta la forza trainante dell’economia locale. Sono circa 53mila gli ettari su cui si estende la Comunità Montana del Matese e la popolazione si aggira sui  42mila abitanti. La catena montuosa che è prevalentemente calcarea, annovera  diversi fenomeni carsici: inghiottitoi, profonde grotte, canyon e abissi. La Comunità Montana Zona del Matese è composta da diciassette comuni facenti parte della provincia di Caserta: Ailano, Alife, Capriati a Volturno, Castello del Matese, Ciorlano, Fontegreca, Gallo Matese, Gioia Sannitica, Letino, Piedimonte Matese, Prata Sannita, Pratella, Raviscanina, San Gregorio Matese, Sant’Angelo D’Alife, San Potito Sannitico e Valle Agricola. Nel senso etimologico del termine, il nome Matese potrebbe derivare dall'antica lingua dei Sanniti, perpetuatosi attraverso tutto il Medio Evo.
Articoli correlati:


Seguici su:
Natale
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati