Cerca nel sito
Lubecca
Chiese e torri con verticali prospettive da togliere il fiato, testimonianza di epoche ricche e felici, rendono Lubecca uno scrigno raffinato, dove l'occhio si lascia sempre sedurre da qualcosa. Potente capitale della Lega anseatica fino alla metà del XVII secolo, passò un periodo poco fiorente, ma grazie alle diverse vicissitudini politiche, da sonnolenta cittadina provinciale oggi è un vivace centro culturale ed una delle realtà più interessanti della Germania settentrionale. L'immagine della città è indissolubilmente legata a due prodotti che si sono da sempre affermati: il vino Rotspon e il famoso marzapane. Il primo era il frutto delle migliori coltivazioni francesi, ma veniva trattato e invecchiato nelle cantine della città. Il marzapane deriva invece dai frequenti commerci che Lubecca intratteneva con Venezia, dove sembra nacque il nome grazie alla contrazione riguardante il "pane di San Marco". La ricetta si affinò soprattutto durante il XIX secolo e i pasticceri locali divennero famosi, soprattutto per quella variante al cioccolato divenuta ancora più celebre. Altrettanto celebri sono state due personalità che hanno ricevuto il premio Nobel: si tratta di Thomas Mann, originario della città come la sua famiglia, e Gunter Grass, nativo di Danzica ma da sempre residente nei pressi di Lubecca. Il centro storico è un luogo straordinariamente magico, grazie al suo aspetto e alle sue atmosfere, e non a caso è stato dichiarato dall'Unesco patrimonio culturale. Durante il giorno sono le guglie delle chiese svettante tra i tetti delle case nascoste nel verde ad attrarre l'attenzione; di sera l'illuminazione esalta i monumenti più importanti. Primo tra tutti la Holstentor, simbolo della città nonché accesso al suo cuore antico: una porta in mattoni rossi stretta tra due colossali torri dalle guglie appuntite, risalente al 1478, quando aveva funzione sia di difesa che di rappresentanza. Oggi accoglie il Museum zur Lubecker Stadtgeschichte, per chi abbia voglia di conoscere la storia dell'abitato. Il Rathaus ha la fama di essere uno dei municipi più antichi dell'intera nazione, con il suo nucleo originario risalente al XIII secolo, tutto in mattoni di tonalità scura ed interamente smaltato. Di fattezze gotiche è la Marienkirche, che accoglie al suo interno arcate, pilastri ed affreschi medievali. Al fianco sinistro della chiesa trova sede la barocca Buddenbrookhaus, la casa che fu sede degli uffici della ditta della famiglia Mann, che ospita una mostra permanente sulla loro vita e le loro opere. Legate al mondo dei marinai sono la Jakobkirche, contraddistinta da un'alta torre e da due organi di grandi dimensioni, e la Haus von der Schiffergesellschaft, la Casa dei Marinai, dalla facciata a frontone scalare e dall'interno molto ben conservato. Altra meravigliosa testimonianza delle diverse epoche è il Dom, in posizione isolata in una zona suggestiva: iniziato in forme romaniche ma ultimato in epoca gotica, possiede un coro talmente grande che da solo potrebbe costituire una chiesa.


Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100