Cerca nel sito
Langhe
Thinkstock
Langhe e Roero
Un grande personaggio, Giacomo Morra, ristoratore, albergatore, commerciante di tartufi, promotore d'immagine del territorio e dei prodotti albesi, inventore di eventi, seppe intuire tutto il fascino di questo prodotto che ne poteva scaturire, le potenzialità di promozione in esso contenute per una città, Alba, per un territorio, le Langhe.  È stato il primo a dare al tartufo un cognome con sentori di nobiltà: Tartufo d'Alba e la stampa inglese già nel 1933 mandava inviati per conoscere i Tartufi e descrivere ampiamente la Fiera ed un giornalista del Times scriveva nel novembre del 1933 sul suo giornale: le Langhe producono i tartufi bianchi d'Alba, i più profumati ed i più rinomati del mondo. Nel dopoguerra Giacomo Morra si inventò il regalo del tartufo più grande ad un personaggio di livello mondiale e nel 1953, quando inviò un tartufo di 2.520 grammi al presidente degli Stati Uniti Harry Truman, la notizia fece il giro del mondo.
Articoli correlati:
  • Roero, gusto di... vino
    iStock

    Roero, gusto di... vino

    Il 13 novembre prende il via la Roero Wine Week in contemporanea con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba
  • Le Langhe si scoprono con WhatsApp
    © Ufficio del Turismo di Neive 

    Le Langhe si scoprono con WhatsApp

    Informazioni ed itinerari da condividere direttamente sul proprio telefono: un nuovo modo di fare turismo che parte da Neive


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati