Cerca nel sito
Isole Vergini - Virgin Islands
Isole Vergini
La gastronomia delle Isole Vergini Americane presenta sapori multietnici che riflettono le usanze dei vari popoli passati da qui. L'uso di verdure tropicali e frutti dell'isola quali cassava, taro, patate dolci e frutto di alberi da pane, ad esempio, si diffuse con l'arrivo dei Carib e degli Indiani Arawak. Poi con gli Europei si propagò l'uso dei pesci sottosale, riso, piatti con fagioli dalla Spagna, zuppe creole, pudding di carne marinata con succo di cedro o aceto. Tipica di questa cucina è la banana, cotta la forno o tagliata è fritta. Altrimenti, abbondano piatti di pollo e pesce, maiale, molluschi e frutti di mare, carne di capra accompagnata da riso e dai tipici "fungi", le focaccine di granoturco al forno. Ad andare per la maggiore, come ogni rituale caraibico che si rispetti, è l'aperitivo, che si pregia di una varietà di succhi e frutta tropicale eccezionale: nettare di mango, tamarindo, guava (un pero delle Indie), cocco e via dicendo, vanno ad addolcire i cocktail alcolici generalmente a base di rum di St. Croix. Tra i grandi favoriti, spicca il latte di cocco e rum o il muschio di mare con maubi, un drink scuro che viene offerto generalmente nei ristoranti di cucina isolana nativa. Il rum è il protagonista alcolico dell'arcipelago, moltissime le specialità prodotte da Cruzan Rum con il rum miscelato a differenti aromi di frutta. Le occasioni per degustare cocktail non mancano mai sulle tre isole principali delle Vergini, in assoluto primeggiano le serate di musica Calipso con concerti, musica dal vivo e gli happy hours in pieno stile caraibico. Si suggerisce una puntatina all'Amalia Cafè, nel cuore della Charlotte Amalie storica, dove il gusto spagnolo del menù conquista con paella Valenciana, salmone, vongole alla griglia e gamberi all'aglio.
Articoli correlati:


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati