Cerca nel sito
Firenze
Thinkstock
FIRENZE
Vedere all'aperto:
Firenze ha moltissimi spazi aperti, in particolare giardini annessi a complessi monumentali, come il Giardino di Boboli, legato al complesso di Palazzo Pitti e risulta essere uno dei migliori esempi esistenti di giardino all'italiana del XVI secolo per l'importanza del suo impianto architettonico e per le numerose presenze scultoree presenti al suo interno. Il giardino di Villa Favard invece, è uno spazio verde ben curato senza ombra di degrado. Nell' 800 era un grande centro di cultura che riuniva intellettuali ed artisti il cui impianto rinascimentale è caratterizzato da siepi di alloro potate in forme geometriche e contornato da profumati alberi di limoni. Le Cascine si trovano invece sulla riva destra dell'Arno e, la grande estensione territoriale, le rende il parco pubblico più grande della città di Firenze. Le Cascine, rappresentavano una vasta tenuta agricola di proprietà di Alessandro e Cosimo I de' Medici, destinate un tempo a riserva di caccia e all'allevamento dei bovini. Nel 1786 divenne un grande parco pubblico arricchito da arredi e architetture. Per ammirare dall'alto la città, in una sua visione d'insieme, bisogna sicuramente includere nel proprio itinerario il piazzale Michelangelo, realizzato nel 1865, su disegno dell'architetto Giuseppe Poggi su una collina a sud del centro storico, anno in cui la città era capitale d'Italia e soggetta ad un rinnovamento urbanistico. La piazza presenta copie di alcune opere famose di Michelangelo, da cui prende nome, il David e le quattro allegorie delle Cappelle Medicee di San Lorenzo, realizzate in bronzo, mentre le originali sono in marmo bianco.
Musei:
Città storica per eccellenza, Firenze ospita alcuni dei musei più interessanti presenti nel mondo dell'arte. La più celebre è senza ombra di dubbio la Galleria degli Uffizi, una delle più importanti pinacoteche d'Italia e del mondo nata inizialmente come sede degli uffici della famosa famiglia dei Medici ma, al giorno d'oggi, divenuta un prezioso scrigno d'arte che custodisce capolavori di artisti italiani e stranierei del calibro di Cimabue, Giotto, Masaccio, Beato Angelico, Leonardo da Vinci, Botticelli, Michelangelo, Piero della Francesca, Raffaello, Caravaggio, così come Rubens, Rembrandt, Goya e molti altri. Il secondo museo più visitato di Firenze è la Galleria dell'Accademia soprattutto per la presenza del David di Michelangelo, un tempo situato in Piazza della Signoria poi spostato all' Accademia nel 1873 con l' intento di preservarlo, una delle sculture più famose al mondo. La Galleria ospita anche altre 5 importanti sculture di Michelangelo: i quattro Prigioni, originariamente collocati nella Grotta Buontalenti del Giardino di Boboli, ed il San Matteo, oltre ad una collezione di dipinti in stile gotico e rinascimentale provenienti dalle collezioni Medicee. Poco distante dalla Galleria vi sono le Cappelle Medicee che costituiscono dal 1869 un museo statale nonché il luogo di sepoltura di membri illustri della famiglia Medici ricavato da alcune aree della Basilica di San Lorenzo.
Monumenti:
Chi ama l' architettura a Firenze trovare pane per i suoi denti dove, passeggiando per le strade del centro storico, si possono ammirare le belle piazze e gli storici palazzi cittadini. Il più illustre dei monumenti è sicuramente la Chiesa di Santa Maria del Fiore, meglio conosciuta come il Duomo, una delle sculture architettoniche più grandi di quell'epoca dove, al suo interno, è visibile uno dei più grandi cicli affrescati: 3600 metri quadri di affreschi, eseguiti tra il 1572-1579 da Giorgio Vasari e Federico Zuccari. In prossimità della stazione centrale, si erge la chiesa di Santa Maria Novella, centro dell'ordine domenicano a Firenze. La chiesa conserva uno stile romanico all'esterno con i marmi bianchi e verdi con disegni geometrici ed uno stile gotico al suo interno. Al di là dell'Arno sorge la Chiesa di Santo Spirito, iniziata nel 1444 dal Brunelleschi e continuata e terminata nel 1487 da Salvi d'Andrea, è uno degli esempi più alti dell'architettura Rinascimentale al cui interno è possibile ammirare molte opere d'arte come affreschi, dipinti e sculture.
Quartieri:
La città è divisa in cinque quartieri, tra cui il centro storico a sua volta suddiviso in quattro aree corrispondenti a quelle della città medievale che prendono il nome dal più importante luogo di culto presente sul loro territorio: il quartiere di Santa Maria Novella, situato a nord-ovest della città, il quartiere San Giovanni, a nord-est della città, legato al Battistero di San Giovanni, uno dei templi più antichi e importanti di Firenze. Santa Croce è invece il quartiere posizionato nella zona sud-est della città, il cui nome deriva dalla Basilica di Santa Croce. E infine Santo Spirito a sud-ovest.
Articoli correlati:


Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100