Cerca nel sito
Delta del Po valli di Comacchio
Thinkstock
Delta del Po
Che si scelga di visitare l'area veneta del del delta o quella dell'Emilia Romagna, si resterà incantati dalla ricchezza della natura che popola queste terre. Il Parco del Delta del Po custodisce la più vasta estensione di zone umide protette d'Italia. Sul suo territorio si possono contare sino a circa mille specie vegetali, 400 specie di vertebrati di cui circa 300 specie di uccelli tra nidificanti e svernanti che rendono il delta del Po l'area ornitologica più importante d'Italia, tanto da essere particolarmente rinomata in tutta Europa tra gli amanti del birdwatching. Tra le specie più rare si distinguono il Fenicottero Maggiore, che nidifica nelle Saline di Comacchio, la Spatola che, tra Comacchio, valle Mandriole e Punte Alberete ha creato le uniche colonie di nidificazione italiane, il Marangone Minore che a Punte Alberete ha l'unica colonia di nidificazione d'Europa, oltre ad altre numerose specie come il mignattaio, il tarabusco, il fraticello, il falco di palude, il mignattaio piombato, la sterna del Ruppel, la moretta tabaccata e la pernice di mare. Tra le specie più diffuse ma non meno affascinanti, si possono avvistare, invece, il cavaliere d'Italia, il martin pescatore, anatre, oche, cigni, tra cui il germano reale, il mestolone, l'alzavola, il codone, l'oca selvatica ed il cigno reale, e molte specie di aironi tra cui l'airone cenerino, la garzetta e l'airone bianco maggiore. In alcune zone del parco, inoltre, è possibile imbattersi nel raro anfibio pelobate fosco.
Articoli correlati:


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati