Cerca nel sito
Copenhagen
Copenaghen
Vedere all'aperto:
Copenaghen, come la maggior parte delle cittadine del Nord Europa, è caratterizzata da deliziosi e rilassanti spazi aperti. Nessun viaggio si potrebbe dire completo senza avere visitato i Giardini Tivoli, la più famosa attrazione della città dal 1843, situata proprio nel centro urbano, è un vero punto di incontro in cui si alternano attrazioni che vanno dal luna park ai ristoranti, dai palchi per i concerti agli spazi dove assistere a spettacoli teatrali. I Giardini di Tivoli si presentano come un mix tra un parco giochi, un teatro, un centro culturale ed una galleria di negozi in grado di diffondere gioia e serenità. Poco a nord di Copenaghen, lungo la litoranea che collega la capitale danese alla città di Helsingør, si trova Bakken, il più antico parco di divertimenti del mondo, inaugurato nel 1830, posizionato nell'idillica foresta di Klampenborg, dove abbondano alberi giganteschi e cespugli fioriti. Durante la bella stagione vale la pena approfittare delle giornate di sole per un tour in battello tra i bei canali della città che, partendo da Nyhavn, arrivano direttamente alla più famosa Sirenetta del mondo, la protagonista dell'omonima fiaba di Christian Andersen che lo scultore Eriksen fece diventare il simbolo della città. Eleganti giardini con alberi rari, serre di palme e piante tropicali sono visitabili presso i Giardini Botanici dove contemplare la ricca varietà di serre con innumerevoli specie di piante tropicali e subtropicali oltre ad un giardino alpino.
Musei:
Copenaghen è una città particolarmente legata all'arte là dove si possono visitare numerosi musei, pinacoteche e gallerie d'arte come il Nationalmuseet, il museo di storia nazionale della Danimarca, che ripercorre l'intera storia del paese attraverso capolavori che spaziano dai manufatti primitivi, alla numismatica, agli arazzi. Per chi ama l'arte, molto interessanti sono la Ny Carlsberg Glyptotek, con collezioni di antichità, pittura e scultura relative all'arte egizia, orientale, greca, romana, etrusca, di scultura francese e danese e di pittura, tra cui spiccano opere di Cezanne, Renoir, Monet, Van Gogh, Gaugin e Toulouse-Lautrec e lo Staten Museum for Kunst, una delle più importanti esposizioni di arti figurative dell'intera area scandinava, al cui interno sono esposti alcuni dei capolavori dei grandi maestri dell'arte come il Mantegna, Della Robbia, il Tintoretto, Lorenzo Lotto, Tiziano, Bernini, Tiepolo, Gianbologna, Brueghel, Van Dick, Rembrandt, Jordaens, Rubens, Goya, Matisse, Utrillo, Modiglioni, Picasso, Chagall, Munch. Il Museo delle Arti Decorative ed Applicate vanta un'ampia esposizione di arredi, arazzi, ceramiche ed un ampia biblioteca mentre il Museo Reale di Belle Arti, ospita la più grande collezione di sculture e pezzi d'arte della Danimarca dal XIII secolo ad oggi dove contemplare bellezze firmate da Rembrandt, Picasso, Rubens e Matisse. Il Museo Thorvaldsen infine, è un indirizzo decisamente interessante che offre un mix di archittetura, pittura e scultura realizzati da Thorvaldsen, uno dei maggiori scultori mondiali.
Monumenti:
Tra i monumenti storici della città da non perdere spicca la Chiesa Vor Frue Kirke, la cattedrale della città, una chiesa consacrata a Nostra Signora situata nei pressi dell'università, disegnata dall'architetto Christian Frederik Hansen in stile neoclassico e ornata di sculture di Bertel Thorvaldsen. Al suo interno si possono ammirare le famose statue del Cristo e dei discepoli; la Vor Fresler Kirke è invece una chiesa cittadina dove, se superate la vertiginosa scala, il panorama sulla città è notevolissimo ma, in realtà, le vere meraviglie sono custodita al suo interno, dove si trova un prezioso altare barocco ed un organo a canne intagliato.
Quartieri:
La città di Copenaghen, per ragioni storiche, è divisa in diversi comuni di cui, la parte più grande e centrale, è caratterizzata da comune di Copenaghen che contiene la maggior parte dell'area metropolitana della città che, a sua volta è divisa in vari quartieri, per la maggior parte raggiungibili a piedi dal centro o facilmente accessibili con i mezzi pubblici. Strøget costituisce il cuore della vita urbana, è la principale via del centro dove si trovano la maggior parte dei negozi di tendenza, mentre ad Østerbro, il quartiere più tranquillo e borghese, sorgono le piccole botteghe specializzate ed i numerosi nonché ottimi locali dove concedersi piacevoli soste gastronomiche. Il quartiere più modaiolo è Vesterbro, il quartiere Ovest della città, abitato per lo più da studenti là dove, oltre agli atelier di designer innovativi, si trovano numerosi ristoranti etnici, bar e caffè all'ultima moda così come a Nørrebro, il quartiere Nord di Copenaghen, il più multietnico in città.
Palazzi:
Essendo Copenaghen la capitale della più antica monarchia del mondo, ci sono innumerevoli meraviglie da ammirare, come il Palazzo di Rosenborg, costruito in tipico stile rinascimentale come residenza reale da Cristiano IV di Danimarca, fu la residenza reale estiva fino al XVIII là dove, al giorno d'oggi, sono custoditi i Gioielli della Corona Danese ed i Tesori Reali relativi ad un arco di tempo di circa 400 anni che va dal 1500 sino al 1900. Le bellezze strutturali comprendono anche il Palazzo Amalienborg, residenza della Regina Margrethe, costruito nella metà del XVIII secolo e divenuto, dal 1794, la sede della residenza reale danese. Un elegante e insolitamente accessibile costruzione dove sono quotidianamente organizzate cerimonie di cambio della guardia là dove, i visitatori possono aggirarsi fra le ali del palazzo trasformate in piccoli musei che espongono lavori d'arte, costumi, gioielli e manufatti reali che sono stati raccolti negli anni. Eleganza e nobili origini anche per il Charlottenborg, un maestoso palazzo barocco costruito nel 1683 come palazzo reale che, dal 1754, ospita Det Kongelige Kunstakademi, l'Accademia Reale delle Belle Arti. Nel cuore della città, sulla piccola isola di Slotsholmen nota anche come"l'isola del potere" per tutti gli edifici ufficiali che vi si concentrano, sorge il Palazzo Christiansborg, divenuto al giorno d'oggi la sede del Parlamento, della Corte Suprema, del Governo e delle sale di rappresentanza della Corte danese. Alle spalle del castello si trova il Palazzo Amalienborg, uno dei monumenti più visitati della città, che altro non è che la residenza invernale della regina dal 1794, formata da quattro identici palazzi rococò disposti attorno a una piazza ottagonale dove vale la pena visitare il suo interno e contemplare le sontuose ed eleganti camere reali che il re e la regina non usano quotidianamente.
Articoli correlati:


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100