Cerca nel sito
Cheyenne
 La piccola capitale del Wyoming costituisce l'agglomerato urbano più grande dello stato. Situata ai piedi dalle Montagne Rocciose è, sin dall'anno della sua fondazione avvenuta nel 1867, la città dei rodei, dove vivono ancora cowboy e indiani e in cui la gente si sposta come una volta. La campagna circostante è tutt'oggi incontaminata, selvaggia ed aperta, dove l'ampia distesa del cielo che incontra l'orizzonte nel punto più lontano visibile è interrotta solo dalla presenza di animali selvatici, nuvole e catene montuose. Tutto questo rende ancora più suggestiva l'atmosfera che vi si respira: qui infatti è possibile visitare ancora la parte del centro storico della città su carrozze a cavallo. Tra le attrazioni da non perdere il Nelson Museum of the West ospita una straordinaria collezione privata interamente dedicata al vecchio west: dalle bande che assalivano i treni ai manifesti cinematografici. L'esposizione è talmente suggestiva che un cartello scoraggia l'ingresso a quanti potrebbero essere infastiditi dalla presenza di animali impagliati e trofei di caccia. Sempre in tema c'è il Frontier Days Old West Museum, che illustra con dovizia di particolari le vicende dell'antico insediamento: in mostra c'è anche un'eterogenea collezione di carri di pionieri, la più ampia collezione a livello mondiale di vetture a cavallo. Ma è soprattutto da fine luglio che la città vive la sua esperienza più incredibile, ospitando il Cheyenne Frontier Days, la grandiosa maratona che ogni anno riunisce i veri cowboy e cowgirls americani provenienti da tutto il paese. Il rodeo, ovviamente, è lo spettacolo più gettonato e per questo si svolge tutti i pomeriggi; ma è solo l'attrazione principale di una festa che si protrae per più di una settimana con concerti, parate, sfilate gigantesche di carri, balli, fuochi artificiali, cibi piccanti, esercizi di abilità con il lazo, domature dei cavalli selvaggi e monte dei tori che arrivano a pesare fino ad una tonnellata. In questa occasione vengono preparate enormi ed abbondanti prime colazioni gratuite con pancakes, le tipiche frittelle americane, servite in grande quantità per soddisfare il palato di tutti. In più ci sono esposizioni di artigianato presentate da autentiche tribù indiane. Grazie agli spettacoli di cabaret viene ricreato l'ambiente del Saloon del Vecchio West, con orchestre di banjo e ballerine in calze a rete: ogni sera vengono proposti concerti con musica dal vivo. Tutto questo per rivivere a pieno il magico folklore del Vecchio West, che continua a richiamare folle di appassionati e semplici curiosi, in ogni periodo dell'anno.


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100