Cerca nel sito
Casentino
Sull’origine del nome ci sono varie teorie: Polibio menziona i Casuentini come tribù ligure ed è probabile che il nome Casentino derivi da loro. Ma si può ritenere che derivi anche da un Clausentinum che definisce una valle chiusa oppure da caseus-cacio, data l'enorme importanza qui dell'economia pastorale sin da epoca immemorabile. E’ una delle quattro vallate principali della provincia di Arezzo; situato a nord della provincia, si estende per una superficie di circa 800 km² e conta 48.870 abitanti. Qui nasce e compie il primo tratto del suo percorso l’Arno. Dal punto di vista amministrativo la vallata è ripartita nei comuni che fanno parte dell'Unione dei Comuni Montani del Casentino: Bibbiena, Capolona, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio Stia, Subbiano e Talla. I principali centri casentinesi sono quelli di Poppi, che fa parte del club dei "borghi più belli d'Italia", e Bibbiena, principale centro artigianale e industriale. L'attrattiva turistica del Casentino riconduce principalmente ai suoi ambienti naturali e al suo isolamento geografico. L'agricoltura è fiorente sul fondovalle, circondato da boschi, estese e secolari foreste, e prati sulle pendici dei monti
Articoli correlati:


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati