Cerca nel sito
Scheda Baku
Courtesy of © Whc.unesco.org
Baku
Vedere all'aperto:
L'Azerbaijan è un paese che vanta innumerevoli bellezze naturalistiche, come la Yanar Dagh, meglio conosciuta come la"Fire Mountain", una montagna situata sulla penisola Absheron sul Mar Caspio, che da millenni è in fiamme a causa del gas naturale sotterraneo da ammirare soprattutto al tramonto, comodamente seduti in una sala da tè accanto alla meraviglia naturale che serve un delizioso bevande e spuntini. Da vedere anche il Dendro Park, uno splendido giardino botanico di 35 ettari. Per chi è in cerca di relax, merita una sosta l'Hamam Mehellesi, dei bagni pubblici, i più antichi della città, siti presso la Baki Soviet metro, caratterizzati da una netta divisione tra uomini e donne: il lunedi ed il venerdi sono riservati alle donne mentre i restanti giorni sono a disposizione degli uomini.
Musei:
Situato tra Occidente e Oriente, sulla Via della Seta, Baku è un paese dotato di un ricco patrimonio culturale, sede di un'università, fondata nel 1919, dell'Accademia delle Scienze dell'Azerbaigian, di numerosi istituti di ricerca e di musei come il Museo dei tappeti e delle arti applicate, situato nel vecchio Museo Lenin, al suo interno custodisce preziosi e colorati tappeti dell'Azerbaigian, gioielli, ricami, oggetti in metallo e oggetti in legno intagliato. Per scoprire l'affascinante passato di Baku vale la pena visitare il Museo della storia dell'Azerbaigian dove soffermarsi ad ammirare aa sezione archeologica caratterizzata dalla presenza di numerose incisioni rupestri. Il museo Nizami della letteratura Azera, originariamente costruito come un hotel, è invece un edificio incantevole, la cui facciata è un vero splendore, decorata da luminose maioliche blu al cui interno si trovano le statue di scrittori azeri di varie epoche mentre nelle rimanenti 23 stanze, sono conservati manoscritti, fotografie e film.
Monumenti:
La città presenta, accanto alla vecchia Baku, cinta di mura risalenti al sec. XII, interessanti monumenti come la famosa Torre delle Vergini, alta 30 metri e simbolo della città. Molte sono le leggende che spiegano questo nome ma la più famosa è quella che narra che le sue mura, spesse 5 metri, fossero impenetrabile come la virtù di una giovane fanciulla.
Quartieri:
Baku è divisa in dieci distretti e 48 municipalità; tra le differenti zone che la caratterizzano la più interessante è indubbiamente quella vecchia, protetta da una doppia cinta muraria caratterizzata da un labirinto di innumerevoli viuzze contornate da diversi bagni turchi e splendide moschee, oltre alla Torre delle Vergini di Kyz Kalazy nonché il maestoso palazzo di Shah Shirvan.
Palazzi:
Una delle bellezza di Baku è il Palazzo di Shirvanshahs, costruito nel XV secolo e dichiarato edificio tutelato nel 1964 ed oggetto di costanti interventi di manutenzione. Interessante anche il palazzo dei Matrimoni, un'imitazione delle costruzioni italiane, opera dell'architetto Joseph Ploshdo, realizzato su richiesta di un milionario locale.
Articoli correlati:


Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100