Cerca nel sito
Scheda Ashgabat
Courtesy of © turkmens.com
Ashgabat
Vedere all'aperto:
Da vedere l'antica capitale del regno dei Parti, Nissa, nei pressi di Ashgabat, che fu distrutta dai mongoli nel 1220. Restano rovine delle fortificazioni antiche, di un tempo zoroastriano e della città alto medievale. Il giardino botanico è sicuramente una meta da vedere per la collezione delle sue piante esotiche.Scenografici sono i giochi d'acqua per tutta la città in contrasto con l'aridità del deserto. La piazza Azadi in cui si trova il monumento dedicato a Lenin è un simbolo della città.
Musei:
Numerosi anche i musei, tra cui spiccano il Museo Turkmeno delle Belle Arti, famoso per la sua impressionante collezione di tappeti intrecciati a mano, e il Museo Nazionale di Storia, che accoglie manufatti risalenti alla civiltà persiana.
Monumenti:
Ashgabat ospita anche l'Arco della Neutralità, che è un treppiede di grandi dimensioni alla cui sommità vi è una statua d'oro raffigurante l'ex presidente Saparmurat Niyazov, noto generalmente come Turkmenbashi. Questa statua, che si dice essere d'oro massicco, ruota in continuazione al fine di guardare sempre al sole nelle ore di luce. Nella città vi sono grandi moschee tra cui la Moschea Azadi, sul modello della Moschea Blu di Istanbul, la Moschea Khezrety Omar e la futuristica Moschea Iraniana.
Quartieri:
Nel quartiere Berezengui si può incontrare il museo di Ashgabad. La città non ha in realtà un centro storico ben definito, a causa di alcuni terremoti che hanno distrutto alcune parti della città. Il centro di Ashgabat è caratterizzato principalmente da edifici in acciaio a prova di terremoto.
Palazzi:
Il Türkmenbay Palace è il palazzo presidenziale dalla vistosa cupola d'oro, simbolo della potenza dittatoriale del presidente Niyazov.


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati