Cerca nel sito
Scheda Algeri
Courtesy of © Whc.unesco.org
Algeri
Vedere all'aperto:
Una passegiata ai "Giardini d'Essai" vi permetterà di fuggire il caos e il traffico cittadini, per regalarvi un momento "magico", tra i colori e la fauna di questo incantevole parco tropicale. Per gli appassionati di archeologia, imperdibile una visita ai resti romani di Tipasa, ex colonia fenicia, o a Timgad, nel cui museo sono conservati statue e frammenti di mosaici antichi.
Musei:
Il Museo Archeologico di Arte Romana e Bizantina e il ure Museo Bardo, offrono ricche collezioni di sculture, mmosaici ed altri tesori unici nel loro genere. La Basilica Notre Dame, nel quartiere di Z'ghra, raggiungibile attraverso una teleferica, vi stupirà per i numerosi capolavori artistici, custoditi al suo interno, e per lo stile architettonico davvero unico.
Monumenti:
Imperdibile una visita alla fortezza araba "Casbah"(all'interno della città vecchia), che dal 1992 è stata dichiarata "patrimonio dell'umanità" dall'Unesco. Algeri è una città ricca di moschee. Tra le pricipali, figurano senza dubbio: La Moschea Grande, la più antica della città (1018), dove ha sede un'importante scuola di teologia sunnita. La Moschea Ketchawa, costruita verso la fine del 700 e trasformata in cattedrale dai francesi, nel 1848, ritrova la sua "natura originaria" nel 1962, quando l'Algeria conquista l'Indipendenza. E ancora la Moschea Nuova (mercato del pesce). Degna di nota è inoltre la fortezza turca "Bastion 23" e Notre Dame d'Afrique.
Quartieri:
Famossima è la Qasba, un antico quartiere eretto sulle rovine della vecchia Icosium, sulle pendici di una collina che si affaccia sul mare. L'apparenza è quella di una piccola città, a sua volta suddivisa in due sotto-quartieri: la città alta e la città bassa. Al suo interno è possibile ammirare numerose moschee del XVII secolo. Al di là dei monumenti più noti, consigliamo comunque di "perdersi" tra le vie della città, dove a ogni angolo si ritrova la suggestione di un luogo "semplice" ma autentico, distante dallo sfarzo occidentale.
Palazzi:
Algeri è denominata la "città bianca", proprio per il colore che caratterizza i suoi palazzi, splendidi esempi dell'architettuta locale.
Articoli correlati:
  • I siti Unesco più bisognosi di tutela
    ©Carole Castelli/Shutterstock

    I siti Unesco più bisognosi di tutela

    La Kasbah di Algeri al primo posto tra i siti patrimonio dell'Unesco con uno stato di conservazione più precario. Nella lista nera anche il centro storico di Napoli.


Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati