Cerca nel sito
Vulture
Wikimedia Commons
Vulture
Il pane è il prodotto per eccellenza: qui è rigorosamente impastato con farina di grano duro, sale e lieviti naturali e cotto in forni a legna. La pasta, preparata con farina di grano duro, è lavorata a mano in diverse forme, lasciata essiccare per poche ore. Tipici sono i cavatelli, simili a gnocchi, incavati a un dito, a due, a tre o quattro, e conditi con fagioli o con sugo di pomodoro fresco e basilico con l’aggiunta di cacioricotta o con cime di rapa;  i fusilli o ferretti cosi chiamati perché lavorati con un ferro sottile per ottenerne maccheroni bucati; le lagagne, simili a tagliatelle ma più larghe e spesse, sono preparate con i ceci insaporiti con aglio, peperoncino o con cotica di maiale. Il peperoncino è usato quasi sempre, in estate si preferisce quello fresco, in inverno quello secco macinato. Molto particolari sono i lampascioni, cipolline selvatiche dal sapore amaro, e i peperoni secchi detti cruschc fritti in olio abbondante per renderli croccanti, che si accompagnano con uova strapazzate, oppure vengono usate per condire baccalà bollito. Salsiccia e soppressata godono del posto di onore tra gli insaccati. Tra i piatti tipici a base di carne spiccano gli arrosti di agnello e capretto, preparati alla brace, il cutturiedd di pecora, un lessato fatto sul fuoco all’aperto, cucinato con verdure varie ed aromi. Durante il periodo natalizio e pasquale è un pullulare di dolci tipici, come i taralli ricoperti di glassa di zucchero, i calzoncelli ripieni di crema di ceci e castagne, le frittelle con zucchero e miele, e crostate con sanguinaccio preparate con sangue di maiale, cacao, uva passa, spezie,  i biscotti con mandorle e vino cotto.
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati