Cerca nel sito
 Trafoi con massiccio Ortles
Wikimedia Commosn
Trentino - Alto Adige
La tipica formazione vegetale del Trentino-Alto Adige è il bosco di conifere (abeti bianchi e rossi, larici, pini silvestri), opportunamente curato e sorvegliato, nonostante l'impatto spesso negativo del turismo. Nella fascia inferiore prevalgono le faggete e più in basso, là dove naturalmente non si stendano le coltivazioni, i castagneti e i querceti; la mitezza climatica del lago di Garda consente addirittura la presenza, lungo le sue rive, di specie tipicamente mediterranee, come il leccio, l'alloro e l'ulivo. Ma non meno celebri dei boschi sono i tappeti erbosi di prati e pascoli, con la loro fioritura multicolore di rododendri, primule, genziane, campanule e altri fiori alpini, che in certe aree, come l'Alpe di Siusi (Alto Adige), formano distese compatte sino ai 2.000 metri di quota. Anche la fauna alpina è più abbondante in Trentino-Alto Adige che in altre regioni italiane. Il camoscio e il capriolo sono frequenti; si hanno inoltre la marmotta, la lepre, lo scoiattolo e varie specie di uccelli (gallo cedrone, francolino, lucherino). Sopravvive anche, nei boschi dell'alta val Rendena, nel Parco regionale dell'Adamello-Brenta, una piccola colonia di orsi bruni.
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100