Cerca nel sito
Rimini spiaggia
© T. Mosconi/Emilia Romagna Turismo
RIMINI
Vedere all'aperto:
Per chi volesse respirare un po' di atmosfera medievale una passeggiata tra le stradine e le piazzette di borgo San Giuliano è l'ideale. Il borgo, famoso per aver dato i natali a Federico Fellini, sorge nella parte nord della città ed è raggiungibile dal centro attraverso il Ponte di Tiberio. Da visitare la chiesa di San Giuliano con il suo monastero del '600. Altre visite da non perdere sono il giro al parco dell'Italia in Miniatura, tra le sue 300 riproduzioni e la centralissima piazza Cavour, salotto della città con la suggestiva fontana della Pigna e i suoi rinomati Palazzi.
Musei:
Un giro tra i musei non può non comprendere una visita al Museo della Città che, situato nel centro, offre la chiave per la conoscenza dell'identità culturale di quella che oggi è nota al mondo come la capitale del turismo. Ospitato nel settecentesco Collegio dei Gesuiti il museo racchiude le memorie civiche, raccolte a partire dal XVI secolo.
Monumenti:
La maestosa costruzione del rinascimentale Tempio Malatestiano è sicuramente uno dei monumenti più belli e famosi di Rimini. Indicato dai cittadini come il Duomo della città, rinnovato ad opera di Leon Battista Alberti, è costituito all'esterno da una serie di arcate e, all'interno, da diversi richiami a Sigismondo Malatesta, Signore di Rimini. Nel tempio si conservano il Crocifisso di Giotto e l'affresco di Piero Della Francesca rappresentante Sigismondo Malatesta al cospetto di san Sigismondo. Vicino a questo monumento si trova l'antichissimo Arco di Augusto iniziato nel 27 a.C. Sede, in passato, di spettacoli gladiatori, situato vicino al mare, si trova l'Anfiteatro Romano di Rimini del II secolo d.C. che, in seguito al restauro degli anni '60, può oggi ospitare varie manifestazioni e spettacoli ed essere meta di numerose visite guidate. In stile gotico-romanico, la Chiesa di Sant'Agostino, del XIII secolo, conserva il preziosissimo Giudizio Universale, un affresco opera di un pittore attivo a Rimini nel XIV secolo, identificato dalla critica con il cosiddetto "Maestro dell'Arengo". Altri affreschi si trovano alla base del campanile (attribuiti dal Longhi a Giovanni da Rimini) e nell'abside della chiesa stessa (attribuiti al "maestro dell'Arengo" e ad aiuti).
Quartieri:
Tra i quartieri merita di essere citato, nella zona nord della città, il Quartiere fieristico. Sorto nel 2001, è diventato, ben presto, punto di riferimento del mercato fieristico nazionale. Con i suoi 460.000 metri quadrati di esposizione, 16 padiglioni, sale convegni di diverse dimensioni e ampi giardini, ogni anno, questo gioiello dell'architettura contemporanea, ospita eventi e manifestazioni a livello mondiale che spaziano dal turismo al tempo libero, al fitness, ai food, all'ecologia... (www.riminifiera.it/pagine/index.asp)
Palazzi:
Nel centro della città si trovano il Palazzo dell'Arengo, il Palazzo del Podestà (sede del governo cittadino), la Vecchia Pescheria e il Teatro Galli, di fine XIX sec ed in parte distrutto durante la seconda guerra mondiale. Uno dei più prestigiosi palazzi del rinascimento riminese è Palazzo Lettimi, con il suo portale e il caratteristico muro a scarpa del '500. Rinomato è, inoltre, Castel Sigismondo, progettato pare dallo stesso Sigismondo del quale rimane solamente il nucleo centrale. Sorto in una posizione strategica, oggi è utilizzato come spazio espositivo ed è sede di importanti mostre a livelli internazionale.
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100