Cerca nel sito
Scheda Reggio Emilia
Courtesy of © Reggioemiliaturismo.provincia.re.it
REGGIO EMILIA
Nel centro della città è possibile fare una passeggiata tra i vialetti regolari e le numerose statue del Parco dei giardini pubblici, di ispirazione neoclassica. Fra gli esemplari arborei più importanti ci sono alcuni cedri centenari del Libano.
I portici di Piazza Fontanesi nei giorni del mercato e quelli di Piazza di San Prospero, con le sei statue di leoni in marmo rosso e il suo mercato bisettimanale, possono essere ulteriori mete per il visitatore.
Tra i musei si consiglia di visitare i Civici Musei di Reggio Emilia, riuniti nel 1830 all'interno del palazzo di San Francesco, ex palazzo imperiale ed ex sede vescovile, e dove si possono ammirare opere di grande valore archeologico, storico ed etnografico.
Rinomati sono anche il Museo del Tricolore che, ospitato nel municipio, ricostruisce la storia del tricolore italiano; e la Galleria Anna e Luigi Parmeggiani, che contiene una collezione di mobili, dipinti e tessuti, raccolta tra fine '800 e primi del '900 dall'eclettico Luigi Parmeggiani. In pieno centro storico, si trova il Duomo della città, un edificio di impianto romanico che ha subito numerose trasformazioni nel corso dei secoli e sul cui portale si trovano le statue di Adamo ed Eva. Il Duomo rappresenta uno dei maggiori capolavori del reggiano Bartolomeo Spani, orafo e scultore vissuto in città tra il '400 e la prima metà del '500, e al suo interno si trovano numerose cappelle adornate da marmi e da sepolcri di uomini illustri. Altro monumento importante della città è la Basilica della Beata Vergine della Ghiara. Costruita ad opera dell'architetto ferrarese Alessandro Balbi, nel 1597, questa chiesa conserva un importantissimo ciclo di affreschi realizzato tra gli altri dal Carracci e dal Barbieri (detto il Guercino), nonché la tavola della Crocifissione di Cristo, considerata dagli storici uno dei capolavori del Guercino. La Basilica di San Prospero, è invece dedicata al santo patrono della città. Consacrata nel 997 e ricostruita nel XV secolo, presenta una facciata barocca e custodisce un ciclo di affreschi dell'artista bolognese Camillo Procaccini (1550-1629). Interessante da vedere il meraviglioso coro ligneo, intagliato intorno al 1546 da una famiglia di celebri intagliatori, i De Venetiis. Tra gli altri monumenti da visitare ci sono: l'oratorio del Cristo, un piccolo edificio barocco, dove si custodisce il preziosissimo dipinto ad olio su intonaco del Santissimo Crocefisso, eseguito durante la peste del 1630 da un anonimo artista reggiano; la Chiesa di Sant'Agostino, che in passato era dedicata a Sant'Apollinare e la chiesa dei Santi Carlo e Agata, comunemente chiamata San Carlo.
Quartieri:
Il centro storico, di impronta prevalentemente cinque-settecentesca, ospita i monumenti principali di Reggio Emilia. La città presenta una pianta a forma di esagono allungato, attraversato dalla via Emilia. Interessante è il collegamento della piazza principale con le altre della città.
Palazzi:
Tra i palazzi principali della città si ricordano: il Palazzo Ducale che, edificato alla fine del XVIII secolo di fronte alla Basilica della Ghiara, è ora sede degli uffici della Provincia e della Prefettura; il Palazzo Scaruffi, del XVI secolo, con la sua sala dell'Amore ed affreschi di notevole qualità, ed oggi sede della locale Camera di Commercio; e Palazzo Tirelli, costruito nel XVII secolo.
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Natale
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati