Cerca nel sito
Pescia
Wikimedia Commons
Pescia
La visita della città può iniziare dalla Porta Fiorentina, edificata in onore di Gian Gastone de Medici nel 1732; non lontano si trova il Duomo edificato nel 1693 in stile barocco. Da non perdere anche la Chiesa di San Francesco, edificio monumentale edificato a partire dal 1298: al suo interno si trova un’importante opera pittorica, “San Francesco e le storie della sua vita”, la tavola del lucchese Bonaventura Berlinghieri che rappresenta il Santo e i sei episodi della sua vita, fu dipinta nel 1235, a soli nove anni dalla morte di Francesco. Sempre all’interno della chiesa, la cappella Orlandini Cardini in forme brunelleschiane con alcuni affreschi di pregio (Neri di Bicci). Di fronte alla chiesa di San Francesco si trova il teatro intitolato a Giovanni Pacini risalente al 1717. Attraversato il fiume si entra nella Pescia “civile” dove non mancano edifici religiosi come la Chiesa dei Santi Stefano e Niccolao (XIV-XVIII sec) al cui interno sono conservate bellissime tavole e la tela centrale dell’abside attribuita a Ettore Bazzicaluva. Uno dei monumenti più caratteristici della città è il Palagio o Palazzo del Podestà risalente al XIII secolo. In piazza Mazzini, centro della vita civile di Pescia, si trovano alcuni interessanti edifici come il Palazzo dei Vicari accanto al Palazzo Comunale all’interno del quale è custodita la Sala del Consiglio. Nella piazza si trova anche la Chiesa della Madonna di Piè di Piazza, edificata nel 1447 in stile rinascimentale e il cui interno – famoso per il soffitto in legno – è invece di impronta barocca.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati