Cerca nel sito
Pavia
Courtesy of © Pavese.pv.it
PAVIA
Vedere all'aperto:
Il più antico parco regionale d'Italia ha una parte anche nel pavese, ed è il Parco naturale lombardo della Valle del Ticino. Istituito ufficialmente durante l'anno 1974, il parco raggiunge anche le province di Milano e Varese. Le meraviglie naturalistiche del parco racchiudono in se moltissime specie di piante e fauna dipiche di quest'area geografica e sono ideali anche per chi fosse interessato al birdwatching.
Musei:
Il museo civico della città è ospitato dal Castello Visconteo. All'interno della parte espositiva potrete ammirare una galleria d'arte con interessanti dipinti veneziani, una collezione di gioielli della Roma antica, vasi, sculture e mosaici, inclusi la ricostruzione di importanti portali del XI e XII secolo.
Monumenti:
L'ampia piazza centrale della città, Piazza della Vittoria, anticamente Piazza Grande, ha una forma stretta e lunga. Nei sotterranei della Piazza si estende un grande mercato coperto, costruito nel 1958.
Palazzi:
La Basilica di San Michele Maggiore rappresenta come uno degli edifici più rappresentativi dello stile romanico lombardo ed è forse uno dei monumenti più importanti di epoca medioevale della città di Pavia. La particolarità, oltre che nella configurazione architettonica della sua pianta, sta nell'uso particolare del materiale usato per facciata e decorazioni, ossia pietra arenaria in luogo del classico cotto. Il Duomo della città, completato solo alla fine del 1800, sfoggia come sua caratteristica, la terza cupola più grande d'Italia. I numeri che può vantare sono impressionanti: un'altezza di 97 metri, una luce di 34 ed un peso nell'ordine delle 20 mila tonnellate fanno di quest'opera architettonica a pianta ottagonale una vera meraviglia moderna. La chiesa, con pianta a croce greca, conserva le spoglie del patrono e primo vescovo della città, San Siro. La Certosa di Pavia è un magnifico complesso di edifici e giardini, comprendente il monastero, con la chiesa e i chiostri, dei frati certosini. È situato a circa 8 km a nord di Pavia. Le sue decorazioni sono davvero di pregio, e anche gli interni recano abbellimenti continuamente rifiniti, che fanno di questa struttura un luogo da non tralasciare. Il monastero, per quanto sia ancora messo in uso da parte dei certosini, è comunque aperto quotidianamente alle visite del pubblico. La costruzione moderna della chiesa di San Pietro in Ciel d'Oro risale al 1132. La facciata e la cupola ricordano molto da vicino quelle della chiesa di San Michele maggiore, ma in questo caso mancano le sculture di abbellimento. In questo caso la pietra utilizzata per la costruzione è il cotto, e le decorazioni esterne ed il rivestimento sono tutte in maiolica, il che rende comunque le superfici di gran pregio. All'interno, murata nell'ultimo pilastro della navata destra, si trova la tomba del re longobardo Liutprando, il ritrovamento delle cui ossa è risalente sono agli ultimissimi anni del 1800. Il sovrano longobardo portò in città dalla Sardegna delle reliquie di Sant'Agostino, che si trovano ora all'interno della chiesa, nella famosa Arca di San Agostino. Altri palazzi assolutamente degni di menzione sono il Castello Visconteo, che fu edificato nel 1360 da Galeazzo Visconti. Il parco del castello si estendeva originariamente per una decina di chilometri, fino alla Certosa di Pavia; oggi parte del territorio del parco è ancora presente, ma non più collegato al castello, e chiamato Parco della Vernavola. Non perdetevi anche un passaggio a fianco delle torri medioevali di pazza Da Vinci.
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati