Cerca nel sito
Lago d'Orta
Thinkstock
Lago d'Orta
Oggi la fauna ittica del Lago d'Orta è quella tipica dei laghi prealpini della zona ma per decenni, purtroppo, le sue acque sono rimaste pressochè disabitate a causa di un disastro ecologico che all'inizio del secolo scorso ne aveva causato la contaminazione. L'industria tessile Bemberg che produceva Rayon, infatti, scaricava solfati di rame e ammonio nelle acque del lago. Nel corso dei decenni successivi diversi stabilimenti usarono lo stesso sistema, riversando i metalli nelle acque che progressivamente divennero invivibili per la maggior parte delle specie che lo popolavano. Per lungo tempo il lago venne considerato uno dei più inquinati al mondo e divenne materia di studio per gli esperti. Grazie alla chiusura degli scarichi e ad una serie di interventi di liming e purificazione delle acque, l'ecosistema si è potuto ripristinare.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati