Cerca nel sito
Golfo del Tigullio
Thinkstock
Golfo del Tigullio
Il Tigullio è una delle zone più affascinanti della Liguria anche dal punto di vista naturalistico. Non meraviglia, dunque, che l'area sia stata sottoposta a tutela con l'istituzione del Parco Naturale Regionale di Portofino e della Riserva Marina di Portofino. Il Parco comprende i territori dei comuni di Camogli, Portofino e Santa Margherita Ligure. Vanta una flora di tipo mediterraneo estremamente ricca, fatta di ulivi e di boschi di castagno, nocciolo, carpino nero, pino, leccio e corbezzolo. La fauna non è meno variegata e spazia da una grande varietà di specie di uccelli, tra cui anche diversi rapaci e uccelli marini, a numerose specie di rettili ed anfibi. Non è raro, inoltre, imbattersi in alcuni mammiferi molto comuni nel Parco come il cinghiale, il tasso, la volpe, lo scoiattolo rosso e le capre domestiche. La Riserva Marina, invece, con sede a Santa Margherita Ligure, comprende gli stessi comuni del Parco Naturale ed è stata suddivisa in zone caratterizzate da differenti vincoli di pesca ed immersione più o meno rigorosi. La Zona A comprende e il tratto di mare interno, la Cala dell'Oro, compresa tra Punta Torretta e Punta del Buco, la Zona B si estende dalla Punta del Faro di Portofino sino a Punta Chiappa. E' qui che sono concentrati i siti di maggiore interesse per chi pratica le immersioni in apnea. I fondali sono colorati da magnifiche Gorgonie Rosse e popolati di numerose specie marine ed è proprio in questa zona, nella baia di San Fruttuoso, che è possibile nuotare attorno alla statua del Cristo degli Abissi posta sul fondo della baia nel 1954 a ben 15 metri di profondità. La Zona C, infine, è quella che comprende il tratti di mare ai due lati del Promontorio di Portofino ed è caratterizzata da suggestive praterie di Posidonia Oceanica. Per chi, oltre al piacere di immergersi, vuole godere anche di quello di rilassarsi sulla riva, il Golfo del Tigullio vanta una grande varietà di spiagge per tuti i gusti. Chi preferisce quelle di sabbia, può scegliere quella di località Riva Trigoso e la Baia delle Favole e quella del Silenzio a Sestri Levante, quella di Lavagna, formata da ben 4 chilometri di sabbia e ciottoli, quella di Chiavari, riparata dai frangiflutti, costituita di sabbia e sassolini e quella di Paraggi. Per chi predilige il tipico litorale ligure di sassi e scogli, l'appuntamento è a Zoagli, con la sua spiaggia dopo il viadotto della ferrovia e le tre spiaggette verso ponente; oppure a Rapallo con le spiagge di fronte alla cittadina e le tre piccole baie di San Michele Pagano; o ancora a Santa Margherita Ligure e a Portofino, dove, fuori dal centro storico, si può visitare la bella spiaggetta di Baia Cannone.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati