Cerca nel sito
 Circeo
Wikimedia Commons
Circeo
Istituito nel 1934, il Parco Nazionale del Circeo nasce per tutelare una ricca vastità di ambienti: il promontorio con una bellissima vegetazione tipicamente mediterranea; la duna costiera, le zone umide con i suoi quattro laghi ed una ricca avifauna acquatica costituita da oltre 260 specie; la foresta planiziaria con il bosco di latifoglie popolato da cinghiali, tassi, volpi lepri, ricci anfibi etc.. e, in ultimo, l’isola di Zannone, completamente disabitata, motivo per cui, tutt’oggi, mantiene quel fascino incontaminato. L’area è centro turistico molto rinomato soprattutto nel periodo estivo per la vicinanza con il mare e per la ricchezza del suo territorio, anche l'agricoltura ha un ruolo di rilievo insieme alla pesca e alla produzione di cozze, vongole ed ostriche nelle acque dei laghi. Numerose anche  le riserve naturali tra cui la Riserva naturale Rovine di Circe, la Riserva naturale Piscina delle Bagnature, la Riserva naturale Piscina della Gattuccia, la Riserva naturale Pantani dell'Inferno, la Riserva naturale Lestra della Coscia e la Riserva naturale Foresta demaniale del Circeo. Da visitare le grotte naturali la grotta delle Capre, le grotte di Fossellone, la più nota è la Grotta Guattari in cui nel 1939 fu rinvenuto un cranio di tipo neanderthaliano.
Articoli correlati:
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati