Cerca nel sito
 Castelli Romani
ProntoCastelli
Castelli Romani
Storicamente i Castelli romani furono abitati dai Latini o Albani fino a quando, al termine del V secolo a. C. circa, i Romani sottomisero le popolazioni locali realizzando numerose vie consolari che attraversavano il territorio: la Via Latina (oggi Anagnina), la Via Casilina, la Tuscolana diretta a Tusculum e la Via Appia. Importanti personalità fecero costruire le loro ville nella zona, fra questi Cicerone, l'imperatore Domiziano, Gaio Giulio Cesare e Pompeo Magno. Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, la maggior parte delle città romane furono soggette alle frequenti invasioni barbariche. Nell'827 e nell'844 i Saraceni saccheggiarono diverse località. Tra il X e XII secolo la signoria dei Conti di Tuscolo, si estese sui Colli Albani, per poi lasciare ai Savelli il controllo su numerosi feudi dal 1200. Il Seicento fu spettatore di una grande intensificazione dell'edilizia monumentale e dell'urbanizzazione della zona: con papa Urbano VIII si avviò l'usanza delle villeggiature papali nel Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo. Nel 1805 i Castelli romani con il Lazio furono accorpati all'Impero di Francia per volere di Napoleone Bonaparte e, nel 1870, entrarono a far parte del Regno d'Italia. La seconda guerra mondiale colpì duramente i comuni dei Castelli Romani e solo con il finire del conflitto l'economia riprese a girare interessando soprattutto il settore agricolo.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati