Cerca nel sito
Campobasso
Courtesy of © Comune.campobasso.it
CAMPOBASSO
Vedere all'aperto:
Il territorio del capoluogo del Molise offre al visitatore scenari storici ed ambientali di prima qualità. Da Campobasso possono essere facilmente raggiunte le più importanti stazione sciistiche dell'Appennino: Campitello Matese, Capracotta e Roccaraso. Per chi ama la natura importanti sono l'Oasi del WWF di Monte Mutria, l'Oasi della LIPU di Casacalenda, il massiccio del Matese, la riserva di Collemeluccio con le sue estensioni di boschi di abete bianco, la riserva di Montedimezzo ed il Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise ricchissimo sia dal punto di vista floreale e soprattutto faunistico per la presenza dell'orso bruno, del camoscio, del lupo, del cervo e della lince. Per gli amanti della storia da non perdere l'area archeologica di Saepinum sulle sponde del fiume Trigno, il Santuario dell'Addolorata, patrona del Molise, a Castelpetroso.
Musei:
In Piazza della Vittoria si trova il Museo permanente del Presepe, che conserva una raccolta di presepi antichi legati alla tradizione napoletana del presepe, dal '700 ai giorni nostri. Il Museo provinciale sannitico offre invece l'opportunità di familiarizzare con reperti provenienti dai siti archeologici di Larino, Sepino e Boxano, testimonianze degli insediamenti umani nel territorio dalla preistoria all'età sannitica.
Monumenti:
Una delle attrattive principali di Campobasso è sicuramente il suggestivo Castello Monforte eretto nel 1459 per volere del conte Cola. E' situato su un colle che domina la città e possiede una struttura massiccia comprensiva di mura di cinta e torri merlate. La torre più alta è oggi sede della Stazione Metereologica dell'Aeronautica Militare. Sul portale d'ingresso vi è il tipico stemma dei Monforte caratterizzato da una croce e quattro rose, all'interno sono visibili i resti delle preesistenti mura sannitiche.
Quartieri:
Campobasso ha un nucleo storico situato a 700 metri di altitudine. La struttura urbana del centro storico è rimasta intatta nel tempo; la parte moderna della città, sorta sul luogo delle antiche Campora, si è estesa ai piedi del colle evidenziando quella tendenza allo spostamento dell'abitato verso la pianura.
Palazzi:
Uno degli edifici più importanti è la Cattedrale che si erge nella piazza principale della città. Distrutta da un terribile terremoto, fu rifatta esternamente in stile neoclassico, con all'interno tre navate e notevoli cappelle decorate da quadri ed opere di maestranze locali. Notevole è l'altare decorato con vetrate policrome raffiguranti storie delle vita di Sant'Ilario e Sant'Agostino. Interessante la Chiesa di Sant'Antonio Abate, eretta sui resti di un preesistente ospizio benedettino del XIII secolo, ha la facciata con portale tardo-rinascimentale e l'interno con altare barocco, decorato da tele e affreschi del Seicento. Da non perdere la Chiesa di San Leonardo e, salendo verso il colle alto, la Chiesa di San Bartolomeo. Interessante è inoltre la Chiesa di San Giorgio in pieno stile gotico, con un grande campanile.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati