Cerca nel sito
Campi Flegrei
Azienda Autonoma di Cura Soggiorno Turismo di Pozzuoli
Campi Flegrei
Il primo insediamento nella zona dei Campi Flegrei fu a Cuma con la venuta degli Eubei provenienti dalla Grecia. Dopo essere stata colonia greca, fu poi importante centro romano, uníoccupazione che segnÚ la romanizzazione della cittŗ greca di Dicearchia con il suo nuovo nome latino di Puteoli (piccoli pozzi), importante porto verso l'Oriente. Baia rappresentava invece il luogo di soggiorno prediletto dell'aristocrazia romana dove sorsero diverse ville e numerosi impianti termali. Successivamente líarea flegrea fu teatro díazione della guerra fra Bizantini e Goti mentre, nel IX secolo, cominciarono le incursioni dei Saraceni sulle coste. Appartenne fino al 1026 al ducato di Napoli e, successivamente, ai principi longobardi, ai normanni e poi agli svevi. Nella seconda metŗ del 1200 i Campi Flegrei passarono sotto il governo della dinastia angioina. Durante la dominazione aragonese, nella seconda metŗ del 1400, vi furono vari terremoti che portarono ad uno spopolamento dellíarea. Gli inizi del Ď500 furono caratterizzati da numerose scosse sino allíeruzione che determinÚ la nascita del Monte Nuovo nel 1538. Nel corso del XVI secolo le coste flegree vennero prese dagli assalti dei corsari, cosž il vicerť Pedro de Toledo ordinÚ la costruzione di torri costiere; nei secoli XVII, XVIII e XIX, la zona divenne una delle mete preferite dagli europei, ,tappa del gran tour. La zona entrÚ poi a far parte del regno di Napoli e delle due Sicilie secolo la cui testimonianza Ť la casina vanvitelliana, costruita sul lago Fusaro per Ferdinando IV di Borbone per le battute di caccia e pesca.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati