Cerca nel sito
Camogli
Sulla splendida riviera ligure, tra i pini e gli ulivi del Golfo Paradiso, nell'abbraccio di un verdeggiante anfiteatro naturale, sorge Camogli. Il caratteristico borgo medievale, a ovest del promontorio di Portofino, é un piccolo gioiello rimasto miracolosamente intatto nel tempo. Le antiche origini sono racchiuse già nel nome: Camogli, infatti, deriva dal genovese "Cà de mogee" che vuol dire "Casa delle mogli" a ricordare i tempi in cui gli uomini erano sempre assenti perché in mare.Colpisce subito il porticciolo con le barche variopinte dei pescatori e le case multicolori arrampicate sulla costa. Il centro storico si sviluppa intorno al porto con la Chiesa di Santa Maria Assunta, edificata nel XII secolo, che custodisce le spoglie di San Fortunato e le reliquie di San Prospero, e il coevo Castello della Dragonara. D'estate Camogli offre una bellissima e ampia spiaggia. Da qui si può partire in battello alla volta della bellissima baia di S. Fruttuoso di Capodimonte in fondo al quale si trova una storica abbazia, oggi proprietà del FAI. Immergendosi nel fondale si può ammirare il celebre Cristo degli Abissi, scultura di Guido Galletti posta in mare nel 1954, alla profondità di 18 metri, per proteggere i marinai.
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100