Cerca nel sito
Asinara Cala Sabina Sardegna
Wikimedia Commons
Asinara
Nel 1997 venne istituito il Parco Nazionale dell’Asinara a tutela dell’isola per salvaguardare i suoi paesaggi incontaminati caratterizzati da una ricca flora, con ben 678 specie, di cui 29 endemiche e bellissimi esemplari di muflone, cinghiale, asinello sardo, il gabbiano corso, la pernice sarda etc. Grazie al lungo isolamento, le spiagge dell'Asinara sono ancora allo stato naturale, immerse nel verde della macchia mediterranea: la spiaggia di Cala d'Arena è forse la più bella di tutta l'isola, si trova nell'estremo nord ed è rinomata per la sua sabbia rosa. Bellissima la Cala Sant'Andrea e, nonostante sia vietata l’accesso in quanto area soggetta a massima tutela ambientale, il suo fascino è sotto agli occhi di tutti: da non dimenticare che qui nidifica il gabbiano corso. A nord-est, vicino all'unico centro abitato dell'isola, si trova Cala d'Oliva con una brillante sabbia bianca lambita da mare favoloso e, infine, Cala Sabina, forse la spiaggia più conosciuta dell'isola per il mare limpido, fondali incredibili e spiaggia soffice, tutto corredato da una fitta vegetazione alle sue spalle.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Altri luoghi da visitare
Chi siamo | Privacy | Cookie policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati