Cerca nel sito
home / Italia / MANTOVA / Palazzo Te
Palazzo Te
Costruito tra il 1524 e il 1534, Palazzo Te è l'opera più celebre dell'architetto italiano Giulio Romano. Come riferisce il Vasari, fu Federico II Gonzaga a comissionargli “un poco di luogo da potervi andare e ridurvisi tal volta a desinare, o a cena per ispasso”. Il proposito era dunque quello di erigere nell’area appena bonificata dell’isola di Tejeto (abbreviata in Te) un luogo destinato all’ozio e al vizio, ai ricevimenti, alla sistemazione di ospiti illustri e dell’amante del duca, Isabella Boschetti. Alternando gli elementi architettonici a quelli naturali e decorando con fantasia stanze e facciate, l’architetto e pittore diede corpo e vita a quell’idea di “isola felice”. Il linguaggio classico era la fonte di ispirazione, ma Romano lo declinò attraverso un’ampia varietà di invenzioni ingenose e licenze stilistiche che si rincorrono negli ambienti del Palazzo tra la sala dei Cavalli, di Psiche, dei Giganti, e ancora nei loggiati e nell’appartamento del Giardino Segreto, nel cortile d’Onore e nel giardino dell’Esedra.
Il Palazzo è oggi sede del Museo Civico. Nelle sale al piano superiore sono ospitate le collezioni permanenti: la donazione dell'editore Mondadori con i dipinti di Spadini e Zandomeneghi; la sezione permanente gonzaghesca di medaglie, monete, coni, pesi e misure dal Trecento al Settecento; la Raccolta egizia di Giuseppe Acerbi e la collezione di Ugo Sissa, artista mantovano che a Baghdad raccolse numerosi pezzi di arte mesopotamica.

[Fonte: ARTE.it]

Indirizzo
Viale Te 13
telefono informazioni
+39 0376 323266
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100