Cerca nel sito
home / Italia / BOLOGNA / Palazzo del Podestà 
Palazzo del Podestà 
Realizzato in forme rinascimentali tra il 1484 e il 1494 su progetto di Aristotile Fieravante e per volontà di Giovanni II Bentivoglio, il palazzo, che mantiene l’impostazione del vecchio edificio (palatium vetus) un tempo sede del Podestà, non fu mai portato a compimento a causa della cacciata dei Bentivoglio da Bologna. Il nucleo originario è rappresentato dalla Torre dell’Arengo, una torre campanaria (1212) utilizzata per chiamare a raccolta i cittadini in occasioni straordinarie. La campana (detta "il campanazzo") è del 1453. Posti all’incrocio delle due più importanti strade della città, i quattro pilastri della torre formano una volta a crociera detta Voltone del Podestà. Sui pennacchi si trovano le statue dei santi protettori: Petronio, Procolo, Domenico e Francesco. Il grande Salone del Podestà al piano nobile, un tempo aula di giustizia, venne utilizzato dal 1581 al 1767 come Teatro Pubblico e, in seguito, come campo di gioco del pallone.

[Fonte: ARTE.it]

Indirizzo
Piazza Maggiore, 1
trasporto
Bus: linee 11, 20, 25, 27, 29-B, 30
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Natale
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati