Cerca nel sito
home / Italia / Capua / Capua
Capua
Verso l’800 a.C. gli Etruschi fondarono la città di Capua e ne fecero la  capitale dell’Etruria meridionale, che divenne un nodo fondamentale nei rapporti tra nord e sud della penisola ed ebbe frequenti rapporti con il mondo greco e con Roma. Nel V secolo la città fu parzialmente distrutta dai Vandali e per mano dei Saraceni nell’841. Una nuova città sorse allora nel sito della romana Casilinum. Con i Longobardi Capua tornò ad essere capitale, fu conquistata dai normanni nel 1062 e  con Federico II divenne baluardo del potere temporale contro l’ingerenza dei Papi. All’ingresso della città fu eretto il grande arco di trionfo affiancato da torri ottagonali ed arricchito da pregevoli sculture. Durante il periodo angioino, iniziato nell’ultimo quarto del XIII secolo, si potenziarono le mura e le difese della città. Notevole è l’influenza dell’architettura catalana in tutta la città  di cui alcuni esempi sono visibili nei portali e nei palazzi Antignano, Rinaldi-Campanino e Milani. Dal 1507 al 1707, con il viceregno spagnolo, Capua rafforza le proprie strutture difensive. A questo periodo risale il Castello di Carlo V. Durante il vicereame austriaco mantenne la sua vocazione di piazzaforte militare fino alla resa che vide capitolare la città e l’intero regno di Napoli nelle mani dei Borbone.

[Fonte: ARTE.it]

Indirizzo
Capua
email
comunecapua@comunedicapua.it
trasporto
In auto: dall'Autostrada A1 Napoli-Milano direzione Roma uscire al casello di Capua e proseguire verso il centro. Il Museo è ospitato in via Roma nello storico palazzo Antignano.
In aereo: Napoli (aereoporto di Capodichino), Roma (aereoporto di Fiumicino)
In treno: stazione Napoli Centrale (treno per Capua). Dalla stazione di Roma Termini (treno per Caserta)
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2019. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100