Cerca nel sito
Vigevano Piazza Ducale
Wikimedia Commons
Vigevano
Piazza Ducale, ideata dal Bramante e costruita a partire dal 1492 dal duca Ludovico il Moro, rappresenta sicuramente una delle più articolate piazze d´Italia. La sua struttura riflette infatti uno dei primi modelli di piazza rinascimentale ed al tempo stesso uno dei pochi esempi di spazio concepito come opera architettonica unitaria. Nel suo insieme costituisce una delle più compiute realizzazioni urbanistiche di tutto il quattrocento lombardo presentandosi come un rettangolo edificato su tre lati e costruito sul modello del "forum" romano. A chiudere la Piazza la Chiesa Cattedrale dedicata a Sant'Ambrogio. La sua facciata barocca, concava e perpendicolare all'asse della Piazza è opera del genio del vescovo, nonché matematico e architetto, Juan Caramuel Lobkowitz che nel 1680 ridisegnò la Chiesa realizzata dal duca di Milano Francesco II Sforza. Al suo interno la Cattedrale ospita il Museo del Duomo con i suoi tesori: arazzi fiamminghi del XVI e XVII secolo, reliquiari d'argento, coralli, codici miniati e ori.
Ma la Piazza rappresenta soprattutto il "cortile d'onore" del Castello Visconteo Sforzesco, costruzione che da sola vale il viaggio in questa città antichissima. Il Castello sorge nella parte più alta di Vigevano e costituisce una piccola città nella città essendo per estensione uno dei più grandi complessi fortificati d'Europa. La sua trasformazione in residenza signorile si deve ai Visconti e agli Sforza signori di Milano ed alla sua realizzazione contribuirono artisti del calibro del Bramante e probabilmente anche Leonardo. Con la fine della dinastia sforzesca (1535) il castello passò agli spagnoli e da quel momento le sue mura videro ospitare solo eserciti e trasformarsi in caserma fino al 1960.
Negli ultimi anni un costante ed accurato lavoro di restauro sta trasformando il Castello in una vera e propria cittadella dell'arte e della cultura, grazie anche ad un ricco programma di mostre e concerti musicali che si svolgono al suo interno. Uscendo dal Castello per ritornare in Piazza Ducale non è da perdere una salita sulla Torre del Bramante. Costruita a più riprese a partire dal 1198, venne ultimata da Donato Bramante alla fine del XV secolo e dalle sue merlature si può godere di una suggestiva ed esclusiva panoramica sulla Piazza, sul Castello e sul centro storico di Vigevano:
Non si può andare via da Vigevano senza aver visitato il Museo della Calzatura, unico nel suo genere, frutto del connubio artistico di stilisti, designer e artisti della calzatura. In una preziosa teca si trova esposto anche il cappello-scarpa disegnato da Salvator Dalì per la moglie Gala e realizzato da Elsa Schiapparelli. Per compiere un viaggio di cinque secoli nell'universo "scarpa" tra storia, design e creatività.
Articoli correlati:
Seguici su:
Le Offerte della Settimana
Chi siamo | Privacy | Cookie Policy | Copyright © 2019 GEDI Digital S.r.l. Tutti i diritti riservati