Cerca nel sito

Ivrea, Carnevale agli agrumi

La Battaglia delle Arance è un tradizionale evento che vede scontrarsi 9 squadre, a cavallo e a piedi.

Ivrea, carnevale, arance, battaglia
©Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea /foto Maurizio Gjivovich
Battaglia delle arance
Grazie alla sua particolarità e al suo legame con il passato, il Carnevale Storico di Ivrea è stato riconosciuto come evento italiano di rilevanza internazionale: vi partecipano ogni anno molte persone che provengono da ogni parte del mondo e che desiderano rivivere le atmosfere Medievali. Si caratterizza soprattutto per il complesso cerimoniale folcloristico denso di evocazioni storico-leggendarie, per l'obbligo imposto a tutti i partecipanti di indossare una berretta rossa, e per la spettacolare "Battaglia delle arance" che è divenuta l'icona stessa del carnevale, la cui importanza è pari alla famosa corsa dei tori di Pamplona.


Battaglia delle arance ©Fondazione dello Storico Carnevale di Ivrea / foto M. Gjivovich

E’ un ricco e denso programma di eventi quello che caratterizza a Ivrea la Terzultima e la Penultima Domenica di  Carnevale, con un intreccio di cerimonie e rappresentazioni che animano il centro storico della città e preparano in un crescendo di emozione e attesa il clou della festa previsto nella settimana grassa. Nella Penultima di Carnevale, tra le cerimonie pubbliche che  fanno parte della configurazione storica della manifestazione e che sono accompagnate dai personaggi in divisa e dalla banda dei Pifferi e Tamburi, si  svolgeranno la Riappacificazione degli abitanti dei Rioni di San Maurizio e del Borghetto sul Ponte Vecchio (ore 12, Ponte Vecchio), il delegato del Bano  della Croazia per il Borghetto ed il Console Maggiore di San Maurizio rievocano la riappacificazione tra i due rioni storicamente antagonisti che leggenda vuole resa possibile dall’intervento delle donne alla fine del ‘700, e l’Alzata degli Abbà, presentazione dei piccoli priori dei Rioni cittadini di San  Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore.

ALTRE FOTO DEL CARNEVALE DI IVREA

L’Alzata degli Abbà rappresenta un ritorno agli antichi Carnevali del 1700,  quando gli Abbà erano a capo delle Badie, associazioni di giovani che  organizzavano feste. Oggi gli Abbà sono impersonati da bambini, due per ogni  Rione. Il corteo preceduto dall’ufficiale addetto alle Bandiere si reca presso le  abitazioni dei piccoli; gli aiutanti di Campo alzano l’Abbà dal balcone, mentre  il Generale saluta militarmente. E’ un momento di forte coinvolgimento, con il pubblico che acclama ogni singolo Abbà e ne viene ricambiato con il lancio di mazzetti di mimose e caramelle con personalizzate per ogni Rione (realizzate dal Maestro Pasticcere Mauro Morandin, partner della linea di merchandising ufficiale Storico Carnevale di Ivrea).

ALTRE FOTO DEL CARNEVALE DI IVREA
 
Come si svolge la Battaglia delle Arance
Nel corso della lotta le 9 squadre a piedi, rappresentanti del popolo, si scontreranno con le 9 squadre a cavallo, simbolo della tirannia del Medioevo: tutti possono prendere parte alla Battaglia semplicemente iscrivendovi per l'una o l'altra fazione. Il tradizionale getto delle arance affonda le sue radici intorno alla metà dell’Ottocento, ma in epoca medievale erano i fagioli i protagonisti della battaglia. Per assistervi è necessario acquistare i biglietti visto che l'evento è a numero chiuso.

Informazioni
www.storicocarnevaleivrea.it





Saperne di più su TRADIZIONI
Correlati per regione
Seguici su:
Monumenti nelle vicinanze
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100