Cerca nel sito
HOME  / sport
Vibo Valentia snorkelling e diving in Calabria

Immersioni in Calabria alla ricerca de "U Vapuri"

Un mare bellissimo, tutto da scoprire. Immersioni in provincia di Vibo Valentia per scovare un relitto del 1945 

Relitto in fondo al mare
istock
Relitto in fondo al mare
Ci sono itinerari turistici sportivi sulla terraferma, ma anche percorsi da scoprire sott'acqua. Utilizzando l'attrezzatura da immersione e un pò di spirito di avventura. Non c'è bisogno di essere sub provetti per scoprire i fondali di San Domenica di Ricadi, in Calabria, alla ricerca del relitto "U Vapuri". Ma quantomeno è necessario un brevetto ricreativo Advanced Open Water River, che abilita alle immersioni fino a 30 metri. Il minimo per approcciare questo tipo di escursione subacquea.  Che non presenta particolari difficoltà, ma va affrontata con la necessarie dose di sicurezza.


Lo scenario è la splendida costa calabrese compresa tra le località di Tropea e Capo Vaticano, in provincia di Vibo Valentia. Un tratto di mare frastagliato e bellissimo, dove si alternano spiagge adorate dagli amanti del bagnasciuga e parti rocciose bellissime da esplorare. Soprattutto in immersione. Nella zona di S. Domenica di Ricadi c'è una località della Formicoli, che prende il nome dagli omonimi scogli posti a meno di cento metri dalla riva. Pare che questa zona di mare sia stata utilizzata dai romani come un fiorente porto commerciale. Tanto che il fondale nasconde ancora resti delle mura del porto e anche antichi cocci di anfore trasportate dalle navi dell'epoca.


L'immersione in questa zona diventa così un'esperienza a carattere archeologico oltre che con finalità sportive. Spostandosi al largo si può effettuare l'immersione alla ricerca del relitto de "U Vapuri". Ovvero i resti di una nave a vapore affondata in questa zona dopo essere stata bombardata durante la seconda guerra mondiale. La nave si è inabissata ad una profondità di 27 metri, con la prua rivolta a riva. L'erosione dell'acqua e l'opera dei sommozzatori che anno recuperato gran parte del materiale ferroso l'anno ormai ridotta ad uno scheletro. Che però conserva il suo fascino, arenata in un fondale bellissimo che del quale è parte integrante. Tanto da essere diventata riparo per cernie di grandi dimensioni, spugne nere ed altri abitanti acquatici del Tirreno calabrese.  
CORPO
Saperne di più su SPORT
Correlati per regione Calabria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100