Cerca nel sito
Milano monumenti Castello Sforzesco

C’è un passaggio segreto sotto il Castello Sforzesco?

Tra i cunicoli sotterranei della fortezza simbolo di Milano potrebbe esserci un passaggio nascosto

Castello milano
istockphotos
Castello Sforzesco
Il Castello Sforzesco è uno dei simboli di Milano per eccellenza, esplorato da migliaia di visitatori, location di mostre, sfilate, eventi, è un luogo vivo che milanesi e turisti affollano in ogni periodo dell’anno. Come in ogni castello che si rispetti, non manca la leggenda che ne corrobora il fascino. Essa sarebbe sepolta nei sotterranei della fortezza, laddove nessuno può accedere: dal sottosuolo del Castello Sforzesco si snoderebbe un corridoio, un passaggio segreto, che porta fino alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie.
 
I sotterranei del Castello sono (da non molto tempo) visitabili con tour guidati. Un affascinante dedalo di cunicoli si dipana sotto la cittadella fortificata, conducendo ad altri punti del castello o fuori da esso, oltre il fossato. Essi avevano funzione difensiva e idraulica, e quella che ancora oggi si può visitare è chiamata Strada Coperta della Ghirlanda. Si presume che la presenza di Leonardo da Vinci alla corte di Ludovico Sforza detto il Moro abbia avuto influenze sulla struttura di queste cavità. Ma ce n’è una in particolare che accende la curiosità, un cunicolo il cui ingresso è visibile ma il cui percorso è bloccato da una frana mai rimossa. Si tratta di un corridoio molto stretto e basso, in certi punti occorre strisciare per passare, e leggenda vuole che esso percorra il ventre della città per sbucare nel Santuario di Santa Maria delle Grazie, nota per ospitare il Cenacolo Vinciano. Nella quale, a sua volta, si trova un buco cementato sul pavimento, che sarebbe secondo la teoria l’altro accesso al cunicolo. 
 
Perché c’era bisogno di un passaggio segreto? Si presume che, oltre ad essere una via di fuga in caso di attacco, il percorso sotterraneo servisse a Ludovico Sforza per andare a piangere la moglie Beatrice d’Este prematuramente scomparsa. La sua tomba è situata proprio nel Santuario. Oltre a questo esistono altri cunicoli ai quali ancora non è stata data una spiegazione: dove arrivano? chi li ha progettati e perché? Dal punto di vista storico, la leggenda non sarebbe altro che un volo pindarico della fantasia. In realtà il cunicolo misterioso non condurrebbe al Santuario, ma avrebbe avuto esclusivamente una funzione idraulica. La testimonianza deriva dalla presenza di conchiglie d’acqua dolce rinvenute nella cavità. 
Saperne di più su Segreti d'Italia
Correlati per regione Lombardia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100