Cerca nel sito
Hong Kong cosa fare e cosa vedere

Cosa fare a Hong Kong, il "porto dei profumi"

Tra escursioni urbane, gastronomia e negozi ecco cosa fare nella metropoli asiatica

Panorama di Hong Kong
©iStockphoto
Hong Kong, skyline
PERCHE’ ANDARE Tutte le culture del mondo continuano a mettere le loro impronte digitali al centro di questa potente piattaforma commerciale e finanziaria dell'Asia. Radicato nel passato e in attesa del futuro, il territorio di Hong Kong, che comprende l'isola di Hong Kong, la penisola di Kowloon (accessibile in traghetto o in metropolitana) e i nuovi territori, rimane una terra cosmopolita, esaltata da l'incessante frenesia delle sue influenze occidentali e asiatiche. Hong Kong, letteralmente "porto dei profumi" (H?unggóng), ha abbracciato nella sua scia tutti i sogni degli avventurieri, tutte le fantasie coloniali, tutte le fortune. Nel 1841, gli inglesi presero possesso dell'isola ancora vergine, che battezzarono Victoria. Sebbene alcuni edifici del secolo scorso sopravvivano, l'arcipelago offre un ambiente urbano futuristico nel cuore del Mar Cinese Meridionale. Qui su 1100 km2, le foreste di grattacieli si sovrappongono a verdi colline e spiagge di sabbia bianca. Con il suo modello di sviluppo unico, Hong Kong è un eldorado del 21 ° secolo per tutti coloro che amano combinare affari ed esotismo.

Guarda Le attrazioni di Hong Kong

COSA VEDERE  Il cuore di Hong Kong oscilla tra l'Occidente e l'Oriente, tra passato e presente. Ma non cancella i cinquemila anni di cultura cinese: tra offerte al Monastero dei 10.000 Buddha, passeggiate nella Città Vecchia e il percorso gastronomico di Kowloon City, non mancano le opportunità di immergersi nella cultura ancestrale dell'isola. Intorno a Sheung Wan, un quartiere tradizionale di bancarelle senza tempo, il Tempio di Man Mo, è il più antico e colorato dei templi taoisti di questa antica città-stato. Meno di trenta anni fa, Kowloon Walled City era un selvaggio quartiere urbano, come una baraccopoli a più piani: oggi è formato da un parco elegante e rilassante dove ci sono diversi edifici tradizionali cinesi. Per chi non soffre di vertigini da non perdere è il distretto di Central, il cuore dell'attività finanziaria, dove svettano i grattacieli più imponenti: il Cheung Kong Center, il Two International Finance Centre, la Bank of China con la sua facciata angolare volta le spalle, la famosa torre HSBC di Norman Foster o le torri del Lippo Center con i suoi cubi annidati. Un po’ più lontano, su Wan Chai, il Convention and Exhibition Center ha una silhouette che imita quella della Sydney Opera House, con una vista in primo piano di Kowloon.

A TAVOLA  Dalla mensa alla dim sum (i cesti di vapore, una specialità locale) ai grandi ristoranti stellati, ci sono innumerevoli buoni ristoranti a Hong Kong. I quartieri di Central e Wan Chai sono ricchi di buoni ristoranti locali, come la LockCha Tea House o l'autentica Lin Heung Tea House. Per la grande gastronomia, è necessaria una deviazione alla popolarissima Spring Moon, il ristorante cantonese premiato per il suo eccezionale dim sum e la famosa salsa XO, o alla Dim Sum Library per degustare dim sum di manzo wagyu e pepe nero o aragosta e zenzero. L’Happy Paradise, dello chef May Chow, propone piatti tradizionali rivisitati con risultati sorprendenti. Il Kau Kee Restaurant, a Gough Street, è uno dei locali più antichi della città che serve specialità a base di pesce: tutti i piatti sono vegetariani, al vapore o brasati, a differenza della cucina cinese, dove tutto è fritto. Kung Lee, ad Hollywood Road, ha aperto nel 1948 e da piccolo locale è diventato un'istituzione grazie ai suoi succhi e ai dessert fatti in casa, tutti realizzati con canna da zucchero. Alla Tea House di Yin, una casa risalente al 1881, si possono assaporare i migliori vini e viene insegnata l’arte del tè.

SHOPPING Dall'abbigliamento all'elettronica, fino a tutte le rigorose cineserie. Si può trovare quello che si cerca nei mercati specializzati di Mongkok e Tsim Sha Tsui. In Central non si possono evitare i centri commerciali, che fanno parte dello stile di vita locale. Città vere in città, dove ci si incontra per il tè o il pranzo oltre che per lo shopping. A Wan Chai e Sheung Wan si scoprono le piccole boutique indipendenti, come i designer di scarpe e accessori Square Street o il duo di Hong Kong Day Dream Nation.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Hong Kong
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100