Cerca nel sito
Grecia weekend ad Atene informazioni utili

Atene: 5 cose da sapere per organizzare un weekend

Informazioni utili per trascorrere un soggiorno primaverile nella capitale greca

Panorama notturno di Atene
©iStockphoto
Atene, veduta notturna
COME ARRIVARE
L’aeroporto Eleftherios Venizelos si trova a Spata, a una ventina di chilometri a sudest di Atene. Vi fanno scalo compagnie aeree nazionale ed internazionali tra cui Aegean Airlines, Alitalia, Easyjet. Per arrivare in città dall’aeroporto si può prendere la metropolitana con il numero 3 della linea blu che arriva fino al centro. Con l’autobus ci sono diverse linee in treno bisogna cambiare alla stazione di Ano Liossia per raggiungere quella di Larissa. Il porto del Pireo è il maggiore di Atene e serve numerose compagnie marittime che partono da Bari Brindisi, Ancona, Trieste o Venezia.

COSA VEDERE 
L’Acropoli di Atene è indubbiamente l’attrazione più nota e visitata. Ma oltre a questo importante sito archeologico che svetta sulla cima di una collina nel cuore della città meritano una visita l’Agorà, il secondo sito per importanza, che si adagia ai piedi della roccia sacra;  la Moschea di Fethiie Tzami, la più antica di Atene; Capo Sounion, un meraviglioso promontorio sormontato da un tempio particolarmente spettacolare al tramonto. Tra i quartieri più apprezzati soprattutto dai turisti figurano Plaka, Monastiraki e Thisio, mentre i giovani si ritrovano a Psiri e Gazi dove si concentra la vita notturna. Tra i musei spiccano quello degli Strumenti Popolari, il Museo di Arte Folcloristica Greca e quello di Benaki, dove si può vedere un'icona della Crocifissione.

Leggi anche: Atene, culla della civilità occidentale e dello shopping

COME MUOVERSI
Ad Atene si usa molto il ticket crossing: i biglietti della metro sono a tempo e si trovano molto spesso sopra alle obliteratrici o vicino alle scale mobili della metro ancora validi al 90%. La gente che si sposta da una parte all’altra, infatti, lascia il biglietto all’ingresso della metro in modo che qualcun altro lo possa prendere. Si può, ad esempio, raggiungere l’acropoli, lasciare il biglietto a qualcun altro, vedere il museo, tornare alla stazione metro, e cercare un altro biglietto lasciato da qualcun altro.

COSA COMPRARE
Si possono trovare i negozi più disparati: dalle boutique più raffinate fino alle botteghe degli artigiani, passando per i mercatini più vivaci e colorati. Quello del quartiere di Monastiraki espone numerosi oggetti di antiquariato, vecchi libri e strumenti tradizionali della cultura greca, come il bouzouki, simile a un mandolino, e splendide lire greche, vestiti ed indumenti. La zona delle grandi firme è invece quella di Kolonaki, dove si trovano capi firmati da nomi come Dolce & Gabbana, Dior e altri grandi marchi della moda internazionale. Nelle vie del centro città, come Metropoleos o Ermou, possono essere acquistati indumenti e calzature di alta qualità a prezzi contenuti. Per le specialità gastronomiche basta andare in uno dei tanti mercati, come quello di Ieforos Athinas dove è possibile acquistare alcune delle specialità gastronomiche più celebri del territorio ellenico, come i formaggi di capra o le olive.

COSA EVITARE
La maggior parte dei turisti non lo sa, ma nella capitale greca bisogna evitare di lasciare la carta igenica nel WC. Qui, infatti, il sistema di fognature non ammette la carta.
Saperne di più su OLTRECONFINE
Correlati per Paese Grecia
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100