Cerca nel sito
giardini della landriana lazio natura itinerari

Giardini della Landriana, 30 stanze fiorite alle porte di Roma

La tenuta nei pressi di Ardea regala fioriture diverse in ogni stagione

giardini della landriana 
Courtesy of ©facebook.com/GiardinidellaLandriana
Giardini della Landriana
Un susseguirsi di scenari a cui corrispondono altrettante emozioni diverse. Dalla sorpresa, alla serenità, alla distensione, alla curiosità. I Giardini della Landriana sono uno scrigno carico di sensazioni che si succedono man mano che si esplorano le 30 “stanze” a cielo aperto che lo costituiscono. Siamo a Tor San Lorenzo, nei pressi di Ardea, in provincia di Roma e i giardini sono la magnifica creazione di Russel Page che li ha realizzati a immagine e somiglianza dei desideri di Lavinia Taverna, esteta e grande appassionata di botanica. Era la fine degli anni '50 quando la famiglia rilevò la vasta tenuta di 10 ettari che oggi ospita i giardini. La sfida che i suoi ideatori si erano posti era quella di rivisitare i classici giardini paesaggistici all'inglese in chiave moderna e mediterranea. Il risultato è davvero piacevole e sorprendente. In alcune delle “stanze” sopravvive, invece, lo stile austero dei giardini all'italiana con i loro perfetti incastri geometrici.

La visita è un susseguirsi di scorci piacevoli. In ogni stanza si alternano fioriture e specie differenti ognuna in grado di incantare grandi e piccini. Magnifiche le rose che possono essere ammirate nella splendida valle delle rose antiche, dove crescono aiuole ornate di lavanda, timo e garofani, in un viale di Rosa mutabilis e in un altro di rose “Bonica” e sui muri di un'antica costruzione di campagna ricoperti di bellissime rose banksiae. Altrettanto suggestive le tinte pastello del viale bianco e le atmosfere argentee del giardino degli ulivi. Pace e tranquillità regnano tra le sfumature azzurre dei fiori del prato blu. Motivi geometrici e forme regolari tipiche dei giardini all'italiana dominano nel giardino degli aranci dove le linee perfette si fondono con le morbide forme sferiche degli alberetti di arancio e delle siepi di bosso ai loro piedi.

Non c'è stagione in cui il giardino non sfoggi affascinanti fioriture dalle forme e dai colori sempre differenti. Bellissimi i narcisi, i tulipani, i ciliegi e le rose che sbocciano a primavera, sorprendente la bellezza di passiflore, dature, ibischi e plumbago in estate, e delle camelie in autunno. Non c'è da meravigliarsi che una cornice così suggestiva ospiti, ogni anno, in aprile ed in ottobre, una delle più importanti mostre italiane di giardinaggio.

Leggi anche:
5 Parchi italiani per escursioni tra natura e storia
Non i soliti parchi: 5 aree verdi con sorprese artistiche
5 itinerari a caccia di misteri, storie e leggende

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE
Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100