Cerca nel sito
lazio natura giardini castello di torcrescenza 

Castello di Torcrescenza: giardini da sogno alle porte di Roma

La tenuta è un trionfo di scorci suggestivi, piante rigogliose e fiori colorati

castello di torcrescenza roma giardini
Courtesy of ©F. Orsini/Wikimedia Commons CC BY SA 4.0
Il Castello di Torcrescenza e i suoi giardini
C'è un castello alle porte di Roma dove ci si perde tra le pieghe del tempo avvolti da un'atmosfera piena di fascino resa ancor più piacevole dalle bellezze della natura che adornano l'ambiente come fossero elementi di un'architettura incantevole. Si tratta del Castello di Torcrescenza un luogo di estrema suggestione perfetto per organizzare eventi speciali in una cornice unica. Attorno alla torre che vegliava la campagna romana, eretta nel XII secolo, nel corso del Medievo è stato realizzato un intero castello che oggi ha mantenuto pressochè inalterato il suo aspetto. Tutto intorno la natura si fonde alla perfezione con le architetture creando un ambiente ricco di fascino. La tenuta è un trionfo di piante rigogliose che accompagnano dolcemente fino all'ingresso del castello in un susseguirsi di scorci pittoreschi ammantati di quiete.

Un suggestivo viale immerso nel bosco di querce, pini e allori conduce al maniero permettendo di avvistare, nelle ore notturne, intere famiglie di fagiani ed istrici. E se il viale delle rose mellandine sfoggia le sue meravigliose fioriture soltanto da maggio a novembre, in febbraio il giardino si ricopre di sfumature dorate grazie alle vivaci mimose che sbocciano una dopo l'altra e che sono valse alla tenuta l'appellativo di “castello delle mimose”. I giardini si mostrano come una interessante fusione di un preciso disegno formale, caratterizzato da un sistema di fontane che incanala l'acqua trasportandola da un vascone all'altro seguendo il percorso a gradini, con la vivace creatività dei giardini mediterranei dove si possono ammirare aree tematiche differenti caratterizzate dalla presenza di magnifiche specie vegetali.

E' un piacere ammirare la zona delle piante succulente, provenienti direttamente dalla Sicilia, incorniciate da agrumi profumati in vaso che, durante l'inverno, vengono custoditi in serra, e che traggono ispirazione dal giardino all'italiana di Villa Borghese immortalato in un quadro di Joseph Heinz del 1625. Come nel giardino segreto di Villa Borghese, si possono ammirare iris, anemoni (o fiori del vento), myosotis e collezioni di narcisi e tulipani storici così come le piante aromatiche, quelle ornamentali e le rose. Una volta attraversato il ponte levatoio, invece, lo sguardo è rapito dallo scenografico chiostro con le sue quindici colonne ottagonali in peperino ricoperte di rigoglioso ficus pumila.

Non meraviglia che, nel corso del tempo, il castello abbia ispirato artisti del calibro di Claude Lorrain che lo ritrasse nel 1648 in un dipinto esposto al Metropolitan Muesum di New York, e Nicolas Poussin che lo dipinse più volte nei suoi paesaggi. E non meraviglia che, oggi, il Castello di Torcrescenza e i suoi giardini siano entrati a far parte del circuito dei Grandi Giardini Italiani.

Leggi anche:
5 Parchi italiani per escursioni tra natura e storia
Non i soliti parchi: 5 aree verdi con sorprese artistiche
5 itinerari a caccia di misteri, storie e leggende

CONSIGLI PER IL WEEKEND
I PIU’ BEI MONUMENTI ITALIANI DA VISITARE



Saperne di più su NATURA
Correlati per regione
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100