Cerca nel sito
home / Italia / Ercolano / Scavi di Ercolano
Scavi di Ercolano
L’antica città romana di Herculaneum, dall’eroe greco Ercole, fu distrutta durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Diversamente da Pompei, che subì una terribile pioggia di ceneri e lapilli, Ercolano fu completamente sommersa da uno strato di lava mista a fango che arrivò ad uno spessore massimo di 25 metri. I primi ritrovamenti avvennero casualmente nel 1709, per opera di Emanuele Maurizio di Guisa-Lorena, duca d’Elbouef, ma solo a partire dal 1738, per ordine di Carlo di Borbone, vennero cominciati scavi regolari.

[Fonte: ARTE.it]

Indirizzo
Corso Resina 187
email
pompei.info@beniculturali.it
telefono informazioni
+39 081 8575347
trasporto
Circumvesuviana: linee Napoli-Sorrento, Napoli - Poggiomarino,  Napoli-Torre Annunziata (fermata Ercolano)
Monumenti da non perdere:
Articoli correlati:
  • Il Vesuvio giallo pomodoro
    ©WEKWEK/iStock

    Il Vesuvio giallo pomodoro

    Alle falde del vulcano campano si coltiva ancora oggi un antico ecotipo che dona  un tocco speciale ad ogni ricetta in cui viene impiegato
  • La dolcezza della Pompei antica in un bulbo
    iStock

    La dolcezza della Pompei antica in un bulbo

    Il Cipollotto Nocerino Dop è coltivato da oltre 2000 anni nell'Agro Pompeiano - Nocerino. Qui si nutre di elementi minerali tipici della Valle del Sarno 
  • Mela Annurca, rossa naturale della Campania
    salernoturismo.it

    Mela Annurca, rossa naturale della Campania

    Fiore all'occhiello della frutticoltura campana, l'annurca è l'unica mela di origini meridionali. Oltre alle preparazioni dolciarie, si abbina bene alla pasta. Come le farfalle
Seguici su:
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100