Cerca nel sito
Bormida Liguria borgo notizia falsa case

Bormida, il borgo dove tutti vogliono trasferirsi

Un grosso malinteso internazionale trasforma il piccolo borgo ligure in una ‘El Dorado’

Val Bormida
Di Enrico Mazzucco - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35396072
Panorama di Bormida
PERCHE’ SE NE PARLA
Una incomprensione globale. Un misunderstanding che ha fatto il giro del mondo. Potere del passaparola che distorce la realtà, ma anche della superficialità di alcune testate giornalistiche. Accade che, nel giro di poche settimane, il borgo ligure di Bormida si trova a far fronte a richieste da tutto il mondo di persone che ci si vogliono trasferire.

Ben 17.000 domande in pochi giorni. Perché?

Perché il sindaco Daniele Galliano avrebbe offerto case a prezzi irrisori, un contributo da 2000 euro e persino un lavoro a chi lo aiuta a ripopolare il paesino. La realtà è diversa: il sindaco aveva solo annunciato l’uscita di un bando (a luglio) per 3 alloggi comunali in affitto calmierato. E aveva proposto alla Regione di creare fondi per i piccoli comuni in modo che potessero essere offerti dei bonus a chi acquista una casa in un borgo poco popolato. Nel passaparola, che ha assunto connotati internazionali finendo sui quotidiani e le tv di decine di Paesi, la notizia è diventata quella di una piccola El Dorado nostrana, dove chiunque arrivasse avrebbe ricevuto soldi, case e persino un impiego. Ora il sindaco si è trovato a dover rettificare pubblicamente, affermando di essere letteralmente sommerso di richieste e attenzioni internazionali basate su un’incredibile incomprensione.

FOTO: CERCATE CASA? SVELATI I PREZZI DEI BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA
 
PERCHE’ ANDARE
In un modo o nell’altro, Bormida, che, per quanto piccola, non è un paese fantasma, ricordano i suoi 400 abitanti, è salita agli onori della cronaca. E quindi, El Dorado o meno, un po’ di notorietà internazionale è arrivata. Non a torto: tralasciando la fake news, il borgo si trova immerso tra le boscose colline liguri, in un territorio naturalistico di straordinaria bellezza. Situato nell’alta Val Bormida, il borgo è incastonato tra vette montane, boschi di castani e faggi, e alla confluenza di del Bormida di Pallare, ramo del fiume che porta il nome del borgo stesso.
 
DA NON PERDERE
L’area boschiva di Ronco di Maglio, condivisa con altri tre comuni limitrofi, è una zona di particolare rilevanza naturalistica. Qui trovano il loro habitat particolari orchidee, lo speciale giglio martagone, specie protetta, e la campanula toscana. Anche le aree boschive del Settepani e del Monte Carmo di Loano vantano un alto interesse naturalistico, con particolari specie di fiori (tra cui lo zafferano ligure) e animali (per esempio il gatto selvatico).
 
PERCHE’ NON ANDARE
Se cercate lavoro, una casa a 50 euro al mese e un contributo economico per trasferirvici avete capito male. Il sindaco fra l’altro, nello smentire la piega che aveva preso la notizia, afferma che la crisi del lavoro c’è anche nel piccolo borgo. 
 
COSA NON COMPRARE
Un viaggio di sola andata (magari da un altro continente) pensando che a Bormida tutti i problemi economici vengano risolti con un colpo di bacchetta magica.
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per regione Liguria
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100