Cerca nel sito
Dublino Irlanda Cattedrale Storia Scoperta Archeologia

Nel cuore di Dublino resti di un insediamento vichingo

Gli scavi sono stati realizzati a The Coombe, vicino alla bellissima Cattedrale di San Patrizio

San Patrizio<br>
© iStockphoto
Cattedrale di San Patrizio, Dublino
PERCHE' SE NE PARLA 
Scoperto nel cuore di Dublino, in Irlanda, un incredibile insediamento medievale. La parte più antica (X-XII secolo d.C.) sarebbe la periferia di una città di epoca tardo-vichinga (o vichingo-gaelica), comprendente abitazioni con giardini, strade con ciottoli e piccole costruzioni, forse per gli animali. Tra i tanti oggetti riportati alla luce, una lastra di ardesia con raffigurato un uomo a cavallo armato di spada e di scudo.

Gli scavi sono stati realizzati a The Coombe, vicino alla Cattedrale di San Patrizio, durante la costruzione di un albergo di 234 camere da parte del gruppo Hodson Bay. Gli archeologi hannno identificato tre strati archeologici, datati tra la fine del X e il XIX secolo d.C. Trovate anche numerose scarpe di cuoio del XII secolo, pezzi di ceramica, una ciotola di legno, una spilla, una moneta d'argento, una chiave di rame del XII secolo e vari resti di arrività industriali.

PERCHE' ANDARCI 
The Coombe è una strada storica del centro sud della città. Originariamente era una valle dove correva un affluente del fiume Poddle, il Coombe Stream o Commons Water. Il nome rimanda a tutta l'area circostante, caratterizzata proprio dalla presenza di vari corsi d'acqua collegati tra loro.

DA NON PERDERE 
Nei dintorni di questo quartiere la bellissima St. Patrick's Cathedral, la più grande delle due cattedrali protestanti sotto l'egida della Chiesa d'Irlanda di Dublino. C'è da sottolineare che questa non è la sede del vescovo, poiché l'Arcivescovo di Dublino ha il suo seggio nella Christ Church Cathedral. E' stata fondata nel 1191.  E, con la sua guglia alta ben 43 metri, è la chiesa più alta e più grande di tutta l'Irlanda.

PERCHE' NON ANDARCI 
Non limitatevi a Dublino, ma organizzate un paio di giorni alla scoperta dell’”altra” Irlanda, quella fatta di campagne e paesini, montagne e laghi, dai paesaggi indimenticabili immortalati dalle grandi produzioni cinematografiche e televisive. Altrimenti si tratterebbe di una visita fatta a metà.  
 
COSA NON COMPRARE 
Dai bicchieri ai grembiuli, dagli apribottiglie alle miniature 3D: il leprechaun, il simpatico folletto verde, è ovunque. Se volete spendere qualcosa in più, ci sono capi di artigianato in lana, cristallo e ceramica. 
Saperne di più su IL LUOGO DEL GIORNO
Correlati per Paese Irlanda
Seguici su:
Altri luoghi da visitare
Privacy | Cookie Policy | per la pubblicità | Turismo.it - Nexta Srl © 2000-2017. Tutti i diritti sono riservati. P. I. 0697989100